domenica 30 settembre 2018

DECINE DI MIGLIAIA DI MAGLIETTE ROSSE CONTRO IL RAZZISMO, IL FASCISMO , IL SESSISMO ....

{}

MILANO-Una piazza rossa e piena, completamente. Sono almeno 25mila le persone che hanno invaso piazza Duomo a Milano per la manifestazione contro il razzismo e contro ogni forma di intolleranza. In piazza ci sono i fazzoletti tenuti legati al collo dagli appartenenti all'Anpi (che organizza la manifestazione insieme con Aned e Sentinelli di Milano), le bandiere della pace, quelle di Emergency e dei Sentinelli. E ci sono persone di tutte le età: i bambini con le mamme e i papà, i pensionati dello Spi-Cgil, gli studenti dei licei. E ci sono gli immigrati degli Sprar e dei Cas che arrivano non solo dalla milanese via Corelli, accompagnati dai propri insegnanti di italiano, ma anche dai centri di Genova, di Novara e di Vercelli.
Tra i politici, Laura Boldrini, ex presidente della Camera ed esponente di Leu che ha criticato la manovra del governo: "Esultare perché si aumenta il deficit mi sembra un corto circuito totale, tanto più se lo si fa dal balcone di una piazza" ha detto riferendosi alla manifestazione di entusiasmo di Di Maio."Siamo 25mila" dicono gli organizzatori dal palco, quando la manifestazione è iniziata da poco. Al di là dei numeri, comunque, la piazza è piena, ci si muove a fatica. Sugli striscioni si leggono frasi come: "C'è solo una razza: quella umana" e "Stop war, not people". Sul palco c'è Raffaele Ariano, il ragazzo linciato sui social per aver segnalato il messaggio razzista della capotreno di Trenord: "Possono vincere una volta - dice al microfono parlando del governo del centrodestra - ma non scriveranno la storia".
"In questo riaffacciarsi di pulsioni razziste e xenofobe il ministro Salvini ha fatto proprio lo slogan 'Prima gli italiani' che era di Casa Pound - dice Roberto Cenati, presidente di Anpi Milano - E si vanta di aver ridotto le domande per il diritto di asilo previsto dalla Costituzione".

La senatrice a vita Liliana Segre ha inviato un messaggio che è stato letto dal palco: "Sento diffusi segnali di rinascita di correnti razziste e xenofobe, quando non apertamente naziste e neofasciste e questo per me è motivo di sconforto". Dal palco è poi partita la canzone 'Bella Ciao', intonata da tutta la piazza.( La Repubblica )

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO