sabato 21 luglio 2018

INIZIATA LA CACCIA AI PISANI !

SARVINI: ORA <br/>TOCCA AI PISANI! <br/>Sono una razzaccia!

MERCALLO PER... si mobilita ancora a favore di chi si occupa dei bambini leucemici



l'Associazione MERCALLO PER ...
ancora in campo per raccogliere fondi a favore di chi si occupa dei bambini affetti da LEUCEMIA .
Dopo la vendita delle UOVA DI PASQUA, dopo aver inviato un ulteriore CONTRIBUTO , domenica 29 organizza un pranzo in collaborazione della Cooperativa di Consumo.

LAURA BOLDRINI -I DIFFAMATORI LEGHISTI ( E NON )COMINCIANO AD ESSERE PROCESSATI



Il Sindaco della Lega Matteo Camiciottoli rinviato a giudizio per diffamazione nei miei confronti.
E per altri, arrivano le condanne. Non cediamo alla violenza di chi si nasconde dietro una tastiera.
Come vedete, denunciare chi minaccia e diffama, alla fine paga.( L.B. )


Era la vigilia di Ferragosto dell’anno scorso, quando Laura Boldrini, all’epoca presidente della Camera, decise di sfidare il vile branco dei leoni da tastiera — odiatori online il più delle volte celati dietro nickname e false identità — e pubblicò un clamoroso hashtag di battaglia: #AdessoBasta. Stanca di ricevere insulti, minacce e volgarità quasi sempre a sfondo sessuale, Boldrini, oggi deputata di Liberi e Uguali, annunciò ufficialmente di voler passare alle vie legali.
Il rinvio a giudizio
Ed ecco, allora, un primo bilancio delle decine e decine di querele da lei presentate, su cui diverse Procure stanno tuttora svolgendo indagini. «Questa non è una battaglia che faccio per me — premette Boldrini — ma in nome e per conto di tutti quelli che non hanno la forza e la capacità di difendersi. I risarcimenti che otterrò non finiranno nelle mie tasche, ma andranno a finanziare progetti di educazione civica digitale, per insegnare ai nostri ragazzi un uso consapevole della Rete. Internet non è il Far web, minacciare e insultare online produce lo stesso effetto che produce nella realtà. Dall’altra parte della tastiera c’è sempre una persona che legge il messaggio...». Messaggi che feriscono e fanno male. Così, ecco il sindaco leghista di Pontinvrea, Matteo Camiciottoli, rinviato a giudizio dalla Procura di Savona: 
l’udienza è fissata per il prossimo 17 settembre. Boldrini si costituirà parte civile e insieme a lei intendono farlo varie associazioni contro la violenza sulle donne.

UNA AL GIORNO -NUDI AL MUSEO

 Tutti nudi al museo

Di solito sono nudi i soggetti dei quadri classici; al Palais de Tokyo di Parigi, museo di arte contemporanea erano nudi i visitatori per una visita guidata in collaborazione con l’Association des Naturistes de Paris. Grande successo tanto che i 150 biglietti disponibili sono andati immediatamente esauriti lasciando fuori altre centinaia di persone. 
Vestite, quelle fuori erano vestite.

venerdì 20 luglio 2018

DOPO LA " MAGLIETTA BAGNATA " DELLE DONNE , IL SINDACO BLOCCA " MISS LATO B "

Dopo la polemica di "Maglietta  bagnata" sindaco blocca "Miss lato B"

PADOVA - Niente concorso per 'Miss lato B' a Padova, previsto per sabato prossimo nell'area dei 'Navigli', dove da anni si svolge la movida estiva. Ufficialmente la 'sfilata' è stata cancellata dagli organizzatori per le previsioni meteo avverse, che danno forte possibilità di temporali. Come ha spiegato lo stesso Federico Contin, storico gestore dell'area a ridosso del fiume Piovego (su concessione comunale), è stata la 'moral suasion' esercitata dal sindaco Sergio Giordani a convincere che 'Miss lato B' era meglio non farlo. Questo per rispetto delle «diverse sensibilità» non solo all'interno della maggioranza comunale ma anche nella cittadinanza, visto che in molti si erano uniti alle critiche - «è una vera schifezza» - espresse dall'assessore Marta Nalin, prima, e dalla collega Chiara Gallani poi, sul concorso «Miss maglietta bagnata», andato in scena invece mercoledì scorso sempre sui Navigli.( Il gazzettino )

GRASSO CONDANNATO A PAGARE 82.000 EURO AL PD

Pd:Bonifazi,Tribunale ci da ragione,Grasso paghi 82mila euro © ANSA

ROMA -Il tribunale di Roma ha condannato Pietro Grasso a pagare al Pd 82 mila euro, somma che corrisponde ai contributi non versati dall'ex presidente del Senato al partito - poi abbandonato per approdare in Leu - con il quale era stato eletto in Parlamento nel 2013. Un "tesoretto" che, assieme alle quote degli altri 'morosi' dem ed ex dem, portano la cifra complessiva che il Nazareno vuole riscuotere a circa 1,5 milioni.

IL MINISTRO SAVONA INDAGATO PER USURA BANCARIA

Usura bancaria, indagato a Campobasso ministro Paolo Savona © ANSA

Indagato il ministro degli Affari Europei Paolo Savona nell'inchiesta che coinvolge altre 22 persone per presunta usura bancaria. Savona all'epoca dei fatti contestati era al vertice di Unicredit. Tra i 23 indagati, oltre a quello di Paolo Savona, ci sono anche i nomi di Alessandro Profumo, oggi amministratore delegato di Leonardo, e di Fabio Gallia, attuale amministratore delegato e direttore generale di Cassa Depositi e Prestiti.
C'è dunque il gotha della finanza italiana, in particolare ex vertici della Banca di Roma, ora Unicredit, nell'inchiesta della Procura di Campobasso su una presunta usura bancaria che si sarebbe concretizzata tra il 2005 e il 2013 ai danni di una società, Engineering srl, impresa che ha realizzato parchi eolici in Molise, Puglia e nella provincia di Benevento. Secondo quanto ricostruito dall'avvocato Luigi Iosa, la Engineering avrebbe subito, su propri conti correnti e anticipi fatture, l'applicazione di tassi usurai.
L'inchiesta su tassi usurai parte dalla denuncia di una società che in passato ha realizzato parchi eolici. I fatti sono riferiti al periodo 2005-2013.( Ansa )

una al giorno - EVVIVA LA PINA !

 Rapimento con fattura

“O mi fai la fattura o da qui non esci”. Questo, più o meno, è quello che deve aver detto all’idraulico un’anziana signora (no: signorina, come specifica lei stessa) torinese che ha chiuso in casa l’idraulico che dopo la riparazione si era rifiutato di rilasciarle la ricevuta e di mostrarle gli scontrini dell’acquisto del nuovo boiler.
Dopo 40 minuti è intervenuta la polizia che ha liberato l’artigiano e denunciato la signorina Pina per sequestro di persona.

mercoledì 18 luglio 2018

I GRANDI ATLETI GIOCAVANO A PIEDI NUDI DA PICCOLI ?



I ricercatori hanno valutato le abilità sportive di 810 bambini e adolescenti di 22 scuole in Germania e in Sud Africa sottoponendoli a prove di equilibrio, salto in lungo e corsa su 20 metri per testare lo sprint. 
In Germania i bambini fanno sport calzando scarpe .
Ebbene, i bambini abituati a fare sport a piedi nudi ottenevano punteggi più alti nei test di equilibrio e di salto, rispetto all’altro gruppo, anche quando indossavano le scarpe. 
La differenza nelle performance tra i due gruppi era particolarmente evidente nei bambini dai 6 ai 10 anni di età. 
«La maggior parte dei bambini delle scuole primarie nel nostro studio (Sud Africa) vanno a scuola e svolgono attività sportive e ricreative a piedi nudi -  afferma Ranel Venter dell'Università di Stellenbosch, che ha guidato il team di ricerca sudafricano - La nostra scoperta che questi bambini hanno ottenuto risultati migliori nell’equilibrio e nel salto sostiene l'ipotesi che lo sviluppo delle capacità motorie di base durante l'infanzia e l'adolescenza, almeno in parte, dipenda da attività regolari a piedi nudi».

L'attore marco paolini indagato per lesioni stradali gravissime !

Incidente in A4, coinvolto l'attore Marco Paolini: grave donna in ospedale

VERONA - C'è anche il noto attore bellunese  Marco Paolinitra gli automobilisti coinvolti in un grave tamponamentoavvenuto ieri pomeriggio sull'autostrada A4, tra i caselli di Verona sud e Verona est, nel quale due donne sono rimaste ferite. Una Volvo, sulla quale si trovava Paolini, avrebbe tamponato, per cause in fase d'accertamento, una Fiat 500 sulla quale viaggiavano le due donne vicentine; nell'urto la vettura tamponata ha superato di slancio la barriera tra le due carreggiate, finendo sulla corsia della tangenziale ovest, che corre a fianco della A4.

Difficile l'intervento dei Vigili del fuoco per estrarre le due occupanti della "500": la guidatrice, una donna di Montecchio Maggiore, e la passeggera, una 52enne di Arzignano, S. L., che è andata in arresto cardiaco è stata rianimata sul posto e poi  portata in ospedale, dove si trova in gravi condizioni.

Secondo quanto si è appreso, Paolini - che ha 62 anni e vive da tempo a Dolo nel Veneziano - non avrebbe riportato conseguenze, se non un forte stato di choc. L'attore è stato sentito dagli agenti della Polstrada per la ricostruzione della dinamica dell'incidente: avrebbe ammesso di essersi distratto e aver tamponato l'auto che lo precedeva. E' stato quindi indagato per lesioni gravissime.

MORTO SUL LAVORO IN VALTELLINA

 © ANSA

TALAMONA (SONDRIO), 18 LUG - Un operaio di 55 anni è morto oggi a Talamona in Valtellina. L'infortunio sul lavoro mortale si è verificato intorno alle 8, in un cantiere in via Latteria nel comune di Talamona, all'interno di un'area dove è in costruzione una una villetta. L'operaio, per cause ancora in corso di accertamento, sarebbe morto schiacciato da una piccola gru, una di quelle che si piazzano sui camion per il carico e scarico dei materiali pesanti. Il macchinario avrebbe avuto un cedimento travolgendo l'operaio, morto a causa delle gravissime lesioni prima ancora di poter essere soccorso.

ALL'IKEA SI FANNO POLPETTE !

 Il mistero delle polpette Ikea

Sono turche. "Le polpette si basano su una ricetta che Re Carlo XII ha portato a casa dalla Turchia nel 18esimo secolo" così afferma l’account ufficiale dell’azienda svedese. Pare che in un antico libro svedese ci sia anche la ricetta per farle da soli con l’aiuto di una brugola e di un po’ di truciolato. 
(Fonte: La Stampa)

martedì 17 luglio 2018

FALSI RIMBORSI ENEL !

Enel energia, allerta per mail truffa:  il conto corrente viene svuotato

UN TRUCCO VECCHIO ...MA SEMPRE EFFICACE !
È allarme “false e-mail” di Enel Energia. Nelle case dei residenti in provincia da alcuni giorni stanno arrivando delle e-mail inviate da una fantomatica società riconducibile al gruppo Enel che comunica che per il cliente è pronto un rimborso. Dalle indicazioni l’interessato per ottenere la somma deve cliccare sulla frase “Fare clic sul seguente link”, così accede a una pagina web per indicare i propri dati personali, della carta di credito/bancomat e i relativi dati bancari. La pagina web altro non è che un truffaldino sito di phising per rubare l’identità e svuotare il conto corrente del cliente preso di mira. L’azienda Enel Energia ha comunicato che il Gruppo Enel come le società incaricate non inviano e-mail per informare i clienti di un credito e in particolare non chiedono sul web di fornire o verificare dati personali e bancari. Non è il primo caso di e-mail truffa prodotte da abili hacker che in passato hanno colpito nei conti bancari simulando servizi postali e partecipate pubbliche per le forniture di acqua e metano. E da tutte le stesse società un consiglio unico: cancellare le e-mail e segnalarle alle forze dell'ordine.  

GUARDIA COSTIERA LIBICA LASCIA MORIRE BIMBO E DONNA -SALVINI VERGOGNA ! GOVERNO ITALIANO VERGOGNA !

Migranti in una foto di archivio © ANSA

La Libia avrebbe lasciato morire una donna e un bambino che erano a bordo di un gommone in difficoltà. Lo denuncia Proactiva Open Arms pubblicando su twitter le foto dei due corpi in mare, tra i resti di una barca. "La Guardia Costiera libica ha detto di aver intercettato una barca con 158 persone fornendo assistenza medica e umanitaria - ha scritto il fondatore della Ong Oscar Camps - ma non hanno detto che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo e hanno affondato la nave perché non volevano salire sulle motovedette". 
Nelle foto si vedono i corpi di una donna e di un bambino, ormai privi di vita e appoggiati a quello che resta del gommone. "Quando siamo arrivati - dice ancora Camps - abbiamo trovato una delle donne ancora vive ma purtroppo non abbiamo potuto far nulla per l'altra donna e il bambino".
Secondo Camps i due sarebbero morti poche ore prima che la nave di Open Arms arrivasse nella zona.
A bordo della nave c'è anche il deputato di Leu Erasmo Palazzotto. "Matteo Salvini - ha scritto su twitter pubblicando la foto della donna e del bambino - questo è quello che fa la guardia costiera libica quando fa un salvataggio umanitario.
Open Arms ha salvato l'unica superstite mentre i tuoi amici libici hanno ucciso una donna e un bambino. Almeno oggi abbi la decenza e il rispetto di tacere e aprire i porti".
Open Arms attacca politica italiana - "Ogni morte è la conseguenza diretta di quella politica".

SUENO LATINO A VARESE

Image

UNA BOMBA E' STATA SGANCIATA SULL' ITALIA ...

Gara di bocce...

Dopo un secolo di crescita costante, la popolazione italiana oggi diminuisce. E nello stesso tempo invecchia: nel 2050 saremo due milioni e mezzo in meno, ma il dato ancora più rilevante è che gli ultrasessantacinquenni, che oggi sono un quarto della popolazione, diventeranno più di un terzo, vale a dire 20 milioni di persone, di cui oltre 4 milioni avranno più di 85 anni.
Questi sono solo alcuni tra i dati delle proiezioni al 2030 e al 2050 elaborate dall’Istat per Italia Longeva – Rete nazionale sull’invecchiamento e la longevità attiva.
Le proiezioni elaborate dall'Istituto di statistica segnalano una “bomba dell’invecchiamento” pronta a esplodere già dal 2030 se non adeguatamente gestita, che innescherà tra l’altro un circolo vizioso: l’aumento della vita media causerà l’incremento di condizioni patologiche che richiedono cure a lungo termine e un’impennata del numero di persone non autosufficienti, esposte al rischio di solitudine e di emarginazione sociale; così crescerà inesorabilmente anche la spesa per la cura e l’assistenza a lungo termine degli anziani, ma anche quella previdenziale, mentre diminuirà la forza produttiva del Paese e non ci saranno abbastanza giovani per prendersi cura dei nostri vecchi. Infatti, oggi tre lavoratori hanno sulle spalle un anziano, domani saranno solo in due a sostenerlo.

MORALISTI ...PER GLI ALTRI !

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, testo

Salvini annulla tutti gli appuntamenti e vola in Russia per guardarsi una partita di calcio - ( in cui tra l’altro non gioca l’Italia ) . CHI PAGA ? 
Che schifo 
Ruspa.

DUE ATTI NON GIUSTIFICABILI - Ma il sig .Ruspa ha fatto fortuna evidenziando quelli degli altri . 

UNA AL GIORNO -PIZZA UN PO' CARA ...MA NE VALE LA PENA !

 Il museo della Pizza

Apre e si chiamerà MoPi. Aprirà a New York  il prossimo 13 ottobre, si chiamerà MoPi ed è nato da un’idea di Kareem Rahma, capo di una società di Brooklyn. 
Il biglietto d’ingresso costerà 35 dollari, un po’ caro anche per gli standard americani ma i visitatori potranno gustare una fetta di pizza compresa nel prezzo. 
Insomma, intanto che si visiteranno le varie sale che racconteranno la storia di questo fantastico cibo potrete gustarvene una bella fetta .

lunedì 16 luglio 2018

SINDONE ( ex sacra ) : confermata prodotto artistico medioevale !

Uno degli esperimenti condotti su un manichino per esaminare la compatibilità delle macchie di sangue della sindone con diverse posizioni del corpo (fonte: M. Borrini e L. Garlaschelli, Journal of Forensic Sciences) © Ansa

Una nuova ricerca indica che almeno la metà delle macchie di sangue della Sindone di Torino sarebbe falsa: solo alcune sarebbero compatibili con la posizione di un uomo crocifisso, ma altre non trovano giustificazione in nessuna posizione del corpo, né sulla croce né nel sepolcro. Lo indicano i dati pubblicati sul Journal of Forensic Sciences e basati su un esperimento che, con le tecniche di medicina forense, ha ricostruito la formazione delle macchie. Condotto da Matteo Borrini, dell'università di Liverpool, e Luigi Garlaschelli, del Cicap.
Grazie a tutte queste prove, proprio come si fa per ricostruire le macchie presenti sulla scena di un crimine, i ricercatori hanno ricostruito il modo in cui si sono formate le macchie di sangue su polsi, avambracci, quelle dovute alla ferita da lancia sul petto e le macchie di sangue intorno alla vita, presenti sulla figura della Sindone. 

FEMMINICIDIO IN SALENTO !

 © ANSA

TREPUZZI (LECCE), - Una donna di 57 anni, Teresa Russo, sorda, è stata uccisa con coltellate inferte alla gola da suo marito, Michele Spagnuolo, di 77 anni, anche lui sordo. L'omicidio è avvenuto nella loro abitazione alla periferia di Trepuzzi. Il marito si è autoaccusato dell'omicidio con un biglietto lasciato davanti alla caserma dei carabinieri, su cui ha scritto: "Sono stato io ad uccidere mia moglie".
    L'uomo avrebbe annunciato ieri la sua decisione di fare 'una pazzia' in un video-messaggio inviato a un'amica. La coppia si stava separando. L'omicidio è avvenuto in cucina, al civico 8 di via Papadia, nell'abitazione al piano terra della palazzina.