giovedì 8 dicembre 2016

CGIA MESTRE -2010-2015 STANGATA TASSE PER ITALIANI DA RENZI E SOCI !

Fisco, che stangata! 30 miliardi di tasse aggiuntive tra 2010 e 2015

ASSOCIAZIONE ARTIGIANI PICCOLE IMPRESE MESTRE !

Una stangata da 30 miliardi di euro. E’ questo l’importo aggiuntivo di tasse, imposte e tributi che gli italiani hanno versato all’erario e agli enti locali tra il 2010 e il 2015, secondo i conti realizzati dall'Ufficio studi della Cgia di Mestre. Se al netto del bonus degli 80 euro in termini percentuali l’incremento di quelle confluite allo Stato centrale (Irpef, Ires, Iva, etc.) è stato del 6,3 per cento (+22,3 miliardi in termini assoluti), quelle locali (Ici-Imu, Tasi, addizionali Irpef, Irap, etc.) sono aumentate di più: precisamente dell’8,1 per cento (+7,8 miliardi di euro). Il Pil nominale, invece, è cresciuto “solo” del 2,4 per cento.

“Le ragioni della mancata crescita registrata in questi ultimi anni emergono in maniera molto chiara dalla lettura di questi dati - afferma il coordinatore dell’Ufficio studi, Paolo Zabeo - Il forte aumento delle tasse ha condizionato negativamente i consumi, soprattutto delle famiglie, e gli investimenti, soffocando i timidi segnali di ripresa che si sono affacciati in questi ultimi anni. Per tali ragioni, tra il 2010 e il 2015 il Pil è cresciuto tre volte in meno della dinamica delle entrate tributarie. Uno scenario che ha provocato un deciso aumento dell’esclusione sociale e del tasso di disoccupazione, soprattutto tra i giovani e le donne”.

ADELMO CERVI :UNITI VINCIAMO !

Adelmo Cervi's Profile Photo, L'immagine può contenere: 1 persona , barba e spazio all'aperto

Abbiamo vinto la battaglia per il NO, la nostra Costituzione ci unisce tutti!
Ora, con costanza, dobbiamo impegnarci per farla applicare, lo dobbiamo a chi ha dato la propria vita, a noi stessi, ai nostri figli e a chi verrà dopo di noi.
Insieme, uniti.
Il lavoro non è finito, anzi è praticamente all’inizio o meglio, continua.
La battaglia per applicare i principi fondamentali della Costituzione deve essere per il futuro la battaglia comune per tutta la sinistra.
UNITI VINCIAMO


GINO STRADA APRE UN NUOVO CENTRO MATERNITA' IN AFGHANISTAN--LORENZIN CHIUDE QUELLI IN ITALIA !


Il nuovo Centro di maternità di EMERGENCY ad Anabah, in Afghanistan

"Che il nuovo Centro che stavamo costruendo sarebbe stato bellissimo, lo sapevamo... ma ora che lo possiamo vedere per davvero è ancora meglio di quanto ci aspettassimo: sembra di essere in un grande ospedale europeo!". È con queste parole che la nostra pediatra Manuela ci descrive il nuovo Centro di maternità di Anabah, in Afghanistan, inaugurato oggi.

La nuova maternità ospita quattro sale parto, due sale operatorie, una terapia intensiva e una sub-intensiva neonatali, una terapia intensiva per le donne che hanno avuto complicazioni durante il parto, un ambulatorio, un reparto di ginecologia, un'area per i follow-up e una per il travaglio. "Il Centro è studiato nei minimi dettagli per poter gestire al meglio gli oltre 500 parti al mese che già effettuiamo e le nuove pazienti che arriveranno", prosegue Manuela. Un numero molto alto, che testimonia l'importanza del nostro lavoro e la fiducia che siamo riusciti a costruire negli anni: oggi sono molte le famiglie afgane che affrontano lunghi viaggi, anche da Kabul, per partorire in sicurezza nel nostro ospedale.
A tredici anni dall'apertura del primo Centro di maternità, vedere il nuovo Centro, ancora più grande, ci riempie d'orgoglio per il lavoro che abbiamo fatto finora. E ci riempie d'orgoglio sapere che da oggi lo potremo fare ancora di più e ancora meglio.
Sostieni anche tu il lavoro del nostro staff nel Centro di maternità ad Anabah, fai una donazione

OSPEDALE DI ANGERA ( VA ) LE MAMME PROTESTANO ASSIEME AL COMITATO PRO OSPEDALE !

angera punto nascita

È partito da un gruppo Facebook, nato a seguito della chiusura del reparto, l'appello a partecipare alla manifestazione organizzata per il 9 dicembre. A fianco delle mamme anche il Comitato per l'Ondoli

Si sono date appuntamento venerdì mattina, 9 dicembre, alle 10.30( 10 ) al piazzale del Carlo Ondoli, per manifestare rabbia e delusione.
“Le mamme” che martedì hanno dato vita al gruppo di Facebook “Mamme uniamo le nostre forze per far riaprire il punto nascite e pediatria” (oltre 2800 iscritti in soli due giorni), hanno organizzato una mattina di protesta contro la decisione dei vertici dell’Asst di chiudere i due reparti dell’ospedale di Angera.
Una protesta “al femminile” ma non solo. A fianco delle mamme ci saranno anche i cittadini, alcuni rappresentanti sindacali e del Comitato permanente per l’ospedale Ondoli, che da tempo chiede alle istituzioni un impegno concreto per scongiurare il depotenziamento della struttura e che ha raccolto in pochi mesi oltre settemila firme a tutela del punto nascita di Angera.( vn )

MERCALLO PER... TERREMOTATI - MERCATINO , APERTURA ORE 9 !



Oggi alle 9 apre il mercatino - La solidarietà è di casa a Mercallo .

CENA -Ristorante  Completo ( posti in piedi! ).

mercoledì 7 dicembre 2016

LA BORSA ESULTA ANCORA PER LA CACCIATA DI PINOCCHIETTO

Piazza Affari © ANSA

Avevano predetto sfracelli in caso di perdita del si ed invece la borsa esulta per il secondo giorno consecutivo .
Pallisti smentiti brutalmente :la borsa guadagna quasi il 6% in due giorni : Evidentemente la cacciata dei pallisti fa bene anche alla borsa .
Le Borse europee si confermano in rialzo tanto che a metà giornata i listini allungano ulteriormente il passo con l'indice d'area Stoxx 50 che guadagna oltre un punto percentuale. Maglia rosa è Francoforte (+1,55%) nonostante il dato sulla produzione industriale in Germania ad ottobre sia stato sotto le stime. Sale poi Milano con il Ftse Mib a +1,31% vicino ai 18mila punti. Lo slancio è sempre dei bancari con Mps che guadagna il 7,14%, Bper il 6,86% e Unicredit il 6,07%. Vendite invece su Recordati (-1,9%), Moncler (-1,5%), Luxottica (-1,27%) e Campari (-1,2%). Tra le altre Piazze Parigi guadagna l'1,04% e Londra l'1,35%. I mercati attendono domani la decisione su tassi della Bce e il discorso del presidente Mario Draghi

MERCALLO PER... TERREMOTATI


ALTRO MORTO SUL LAVORO NEL VENETO !

La ditta Plastotecnica spa

BAGNOLI DI SOPRA -( PD )  Operaio 38enne resta incastrato in un macchinario e muore. Solo ieri altri due operai veneti sono rimasti uccisi in altrettanti incidenti sul lavoro, il primo caso a Sandrigo, mentre il secondo a Isola Vicentina. La tragedia si è consumata nella tarda serata di ieri a Bagnoli di Sopra, alla Plastotecnica spa di via dell'Artigianato. La vittima è Damiano Varetto, residente a Montegrotto Terme. L'uomo stava svolgendo operazioni di manutenzione dell'impianto per la macinazione del materiale quando è rimasto incastrato nel macchinario che gli ah schiacciato il torace. Subito sul posto il personale del Suem,: a nulla è valso però il ricovero al Civile di Padova, l'uomo non ce l'ha fatta ed è morto questa mattina.( Il gazzettino )

ANGERA( VA ) MANIFESTAZIONE DAVANTI ALL'OSPEDALE !



MANIFESTAZIONE PER L'OSPEDALE DI ANGERA!
Venerdi' 9 dicembre si terrà una manifestazione davanti all'ospedale di Angera in difesa dei diritti dei cittadini alla salute !
Inizierà alle ore 10
La manifestazione è indetta dal COMITATO SPONTANEO PERMANENTE , dai SINDACATI DI BASE, DAL GRUPPO FB MAMME IN DIFESA DELL'OSPEDALE !
Mercallo Possibile farà la sua parte

IL PONTE SI FA A MERCALLO ( VA )

Costume babbo natale uomo economico
SE NON HAI PROGRAMMI PER IL PONTE VIENI A TROVARCI IN PIAZZA BALCONI  A MERCALLO ( VA )

DOVE TROVERAI UN SACCO DI IDEE PER I TUOI REGALI .

OLTRE CHE BELLI I TUOI REGALI SARANNO UTILI E SOLIDALI PERCHE' IL RICAVATO ANDRA' A SOSTEGNO DELLE NOSTRE INIZIATIVE .

INNANZITUTTO PER I TERREMOTATI !


REGALI SOLIDALI E RESPONSABILI


8-10-11 MERCATINO

10 CENA PRO TERREMOTATI ( ULTIMI 5 -CINQUE- POSTI DISPONIBILI !)


ANGERA ( VA ) -INCONTRO PUBBLICO PER L'OSPEDALE

PERCHE' SOLO L'OSPEDALE DI ANGERA ?

ospedale angera apertura

Che ci sia qualcosa di strano nella chiusura repentina del Punto nascita e della Pediatria di Angera l’abbiamo sospettato. Strano per esempio è che dei 9 punti nascite lombardi che non avrebbero avuto la deroga si stia parlando solo del nostro. Ora il comunicato stampa della ASST non parla più di comunicazione ricevuta dal ministero di non accettazione della deroga ma dice «Non essendo giunta da parte del Ministero della Salute l’autorizzazione in deroga..>>. Quindi, non è giunta. Non – è giunta.Quindi potrebbe trattarsi di una decisione autocratica? Su quali basi? Su quali presupposti? ( By Molgora )

CHE GIOCO STANNO GIOCANDO I VERTICI DELLA REGIONE LOMBARDIA DA CUI DIPENDE IL DIRETTORE GENERALE ?


martedì 6 dicembre 2016

EFFETTO NO A PINOCCHIETTO - PIAZZA AFFARI EUFORICA , BORSE EUROPEE AL RIALZO !

Piazza Affari vola oltre il 4%. Ai massimi da Brexit

la Borsa di Milano e il comparto bancario ai massimi dal periodo pre-Brexit. Il Ftse Mib chiude segnando +4,15% a 17.757 punti, un valore che riporta a circa sei mesi fa. Unicredit è la più comprata del paniere di Milano e guadagna il 12,8% a 2,27 euro.
Giornata di rally anche per gli altri titoli finanziari, tra cui Mps, che recupera le perdite della seduta e chiude a 18,9 euro (+1,18%). Lo spread tra Btp e Bund tedeschi scende a 158 punti, ignorando l'imminente crisi di Governo in corso. La giornata chiude con titoli in rialzo anche sul resto delle piazze europee: Madrid segna +2,6%, Parigi +1,26%, Francoforte +0,85% e Londra +0,5%. Priva di spunti Wall Street, che attende con andamento piatto (Dow -0,06% Nasdaq -0,11%) il meeting della Fed settimana prossima e la riunione della Bce di giovedì.

UN MORTO ED UN FERITO GRAVE SUL LAVORO

Tragedia in azienda, operai travolti  da macchinario: un morto, uno grave

SANDRIGO ( Vicenza9 - Un operaio morto e un altro in gravi condizioni, ora ricoverato all'ospedale San Bortolo di Vicenza nel reparto di rianimazione, rappresenta il tragico bilancio di un incidente sul lavoro avvenuto oggi pomeriggio, poco prima delle 16, all'interno della ditta Baldin Spa di Sandrigo, che ha sede in Piave 7, specializzata nella produzione di impianti e macchine per la lavorazione del legno.
Secondo una prima ricostruzione i due operai, entrambi dipendenti dell'azienda, stavano lavorando all’interno di un container nelle operazioni di carico-scarico, quando un pesante macchinario, che stavano per l'appunto scaricando da un camion, li ha travolti. Il primo è rimasto schiacchiato ed è morto sul colpo, mentre il secondo è stato colpito ma è poi è riuscito a liberarsi.8 Il gazzettino )

OSPEDALE DI ANGERA ( VA ) -DURO COMUNICATO DEL COMITATO PRO OSPEDALE !




“Apprendiamo dalla stampa quello che ufficiosamente avevamo appreso ieri. Ovvero che da questa mattina non si potrà più partorire presso il nostro Ospedale e che la nostra Pediatria non ricovererà più bambini. Una scelta assurda oltretutto fatta senza alcuna comunicazione preventiva ai medici e al personale che denota completa mancanza di rispetto per i lavoratori, per i cittadini e per i sindaci che li rappresentano. E la mancanza di rispetto per i 7000 firmatari della nostra petizione“. Questo il commento a caldo dei rappresentanti del Comitato permanente per l’ospedale Ondoli a seguito della notizia della chiusura di punto nascita e pediatria.
“Se questo è il percorso pensato per la nuova Sanità della nostra Regione – commentano Marco Brovelli, Andrea Bagaglio e Valeria Tognoli – allora vuol dire che la persona è proprio all’ultimo posto. Una Riforma che pomposamente avrebbe dovuto mettere al centro il Territorio e la Struttura Ospedaliera, approvata da chi ha sempre fatto dei Territori e delle Autonomie il suo cavallo di battaglia, ovvero dal principale partito di governo della nostra Regione che è la Lega Nord. La realtà dimostra una smaccata subalternità dei vertici regionali a quel centralismo che a parole si voleva eliminare. Per singolare coincidenza proprio pochi giorni fa la sezione cittadina della Lega Nord di Angera aveva dichiarato che la pediatria , la ginecologia e l’ostetricia non avrebbero subito alcuna chiusura. Oggi questa decisione assurda pone anche chi si è espresso in tal senso davanti alle proprie responsabilità. Subalterni a Roma, anzi più realisti dei re romani”.

“Questo Comitato – concludono – non può che fare appello a tutti i Sindaci del Piano di Zona di Sesto Calende affinché , abbandonando tatticismi di partito, ricordandosi di essere i sindaci di tutti i cittadini , si mobilitino per difendere il diritto alla salute delle loro Comunità e dei loro Territori. Davanti a queste scelte il colore o l’appartenenza non può esistere. Davanti al diritto alla salute bisogna lavorare tutti in un’unica direzione. Ma evidentemente , ancora una volta , i tatticismi e le appartenenze, sembrano prevalere. A chi affermava che per l’Ospedale di Angera vi era una seria programmazione e che gli allarmismi erano del tutto ingiustificati, possiamo purtroppo dire che da oggi il Punto Nascite e la Pediatria chiudono . Se questo vuol dire salvaguardare la salute pubblica non possiamo che essere preoccupati del prosieguo”.

ISTAT - COL GOVERNO " STAI SERENO " SONO AUMENTATI 15% I GIOVANI ITALIANI ALL'ESTERO !

 © ANSA

ROMA, 6 DIC - Gli italiani che emigrano continuano a scegliere il Regno Unito(17,1%), tra i Paesi europei seguono Germania (16,9%), Svizzera (11,2%) e Francia (10,6%). Lo rileva l'Istat nel report sulle migrazioni internazionali e interne.
    Sono sempre di più i laureati italiani con più di 25 anni di età che lasciano il Paese (quasi 23 mila nel 2015, +13% sul 2014) ma l'emigrazione aumenta anche fra chi ha un titolo di studio medio-basso (52 mila, +9%). Le cancellazioni dall'anagrafe per l'estero di cittadini italiani sono aumentate nel 2015 del 15%, rispetto all'anno precedente, passando da 89 mila a 102 mila unità. 

OSPEDALE DI ANGERA ( VA ) DA OGGI PUNTO NASCITE E PEDIATRIA CHIUSI !

ospedale angera ondoli padiglione b

Da questa mattina, 6 dicembrenon si potrà più partorire all’ospedale di Angera. Con una comunicazione, giunta nel pomeriggio di ieri al responsabile del reparto, è stata data l’ufficialità a una decisione che era nell’aria da tempo. Nessuna fase transitoria è stata prevista e da oggi non si potranno più effettuare ricoveri per parto. Attualmente sono due le donne in travaglio presso la struttura e saranno i loro gli ultimi bambini a nascere all’Ondoli.
Inattesa è però un’altra chiusura che è stata annunciata, quella della pediatriache non ricovera più bambini. All’ospedale di Angera rimarranno tuttavia aperte la ginecologia e l’attività di ostetricia che prevede l’accompagnamento al parto e tutte le attività ad esso collegate.
Per scongiurare la chiusura del punto nascita si era attivato il Comitato per l’Ospedale Ondoli, che proprio ieri, aveva chiesto un impegno alle forze politiche del territorio per tutelare il servizio di pediatria. A questo si aggiunge una petizione sottoscritta da settemila cittadini con la quale si richiedeva di mantenere attivo il servizio nascite ed evitare un depotenziamento progressivo dell’ospedale angerese.

lunedì 5 dicembre 2016

FEMMINICIDIO A NAPOLI !

Il luogo dell'omicidio-suicidio a Frattaminore © ANSA

Strage familiare a Frattaminore, in provincia di Napoli, dove un uomo ha ucciso la moglie e il figlio di tre anni e poi si è tolto la vita. La coppia si stava separando
La donna, Caterina Perotta detta Catia, di 40 anni, è stata trovata con una profonda ferita alla testa. Il bimbo, invece, sarebbe stato soffocato. Il corpicino è stato trovato nel letto matrimoniale. Inoltre sarebbe stato sequestrato un oggetto, forse un corpo contundente. Gennaro Iovinella, di 50 anni, si è poi tolto la vita impiccandosi nell'androne del palazzo dove la coppia abitava.

Il bambino era arrivato dopo che la coppia da anni cercava di avere un figlio. Secondo alcuni conoscenti pare che Catia si fosse rivolta alle forze dell'ordine per presentare una denuncia per le liti con il marito, che però non sarebbe mai stata formalizzata.

UN'ALTRA MANTENUTA DALLE TASSE DI NOI CHE SIAMO IN ITALIA - VERGOGNA !



Piena di livore..... e dei nostri soldi . Che pena !

ANGERA( VA ) -IL COMITATO PRO OSPEDALE SI FA SENTIRE A PROPOSITO DELLA PEDIATRIA !

ospedale angera ondoli padiglione b


Pubblichiamo una nota del Comitato Spontaneo Permanente Ospedale C. Ondoli di Angera
Sulla Pediatria di Angera il Comitato Spontaneo Permanente intende fare alcune considerazioni alla luce delle rassicurazioni ricevute leggendo il Comunicato della Sezione Lega Nord di Angera che così afferma: ” mentre resteranno regolarmente operativi l’ostetricia e la ginecologia, così come l’attuale pediatria”.
Nel timore che insieme al punto nascita si possano includere operazioni volte al depotenziamento anche della pediatria, ci auguriamo che tutti indistintamente si adoperino per la salvaguardia di questo reparto essenziale per Angera.
Ricordiamo la funzione fondamentale di supporto al Pronto Soccorso che questo servizio svolge e che non può venire meno.
Infatti, quotidianamente, ad ogni ora del giorno, vengono effettuate un gran numero di consulenze pediatriche presso il Pronto Soccorso e con i soli 4 letti esistenti ad Angera, la pediatria effettua circa 650 ricoveri all’anno, quasi tutti provenienti dal PS, (come evidenziato dai dati mostrati nella recente serata a Barza ).
Ad oggi non esiste alcuna assistenza di tipo territoriale diversa dal PS, così come previsto dalla nuova Riforma Sanitaria Regionale, che possa dare risposte tempestive alle patologie pediatriche, nell’arco dell’intera giornata.
Pertanto fino a che nuovi servizi territoriali, previsti nella riforma, non diventino realtà, la Pediatria del nostro Ospedale deve rimanere come è allo stato attuale sia in termini di letti di ricovero che in termini di copertura nelle 24 ore di disponibilità assistenziale specialistica.
Per il comitato 
Andrea Bagaglio ,Marco Brovelli, Valeria Tognoli