domenica 16 dicembre 2018

BIMBO MEGLIO SPORCO E PUZZOLENTE CHE COI PANTALONI ROSA !



CHIVASSO -L'episodio, raccontato da alcuni giornali locali, è accaduto la scorsa settimana a Chivasso, nel Torinese, alla scuola dell'infanzia Peter Pan. Il bimbo non è riuscito a trattenere la pipì. E per tre volte le maestre hanno dovuto cambiarlo. L'ultima volta, però, le insegnanti hanno dovuto far ricorso all'armadio dei vestiti d'emergenza, perché i cambi erano finiti. L'unico paio di pantaloni era fucsia e le maestre non hanno avuto dubbi a farglielo indossare. Quando la madre si è presentata a scuola per portare a casa il figlio, però, è scattata la protesta.
Quei pantaloni fucsia, che le maestre hanno fatto indossare al figlio che si era fatto la pipì addosso, sono stati una offesa. È quanto ha sostenuto la madre del bambino, che ha protestato con la scuola per la scelta delle maestre: «Meglio bagnato che vestito da femmina». 

IMBECILLI A ROMA

                                                                                                                                                                                                          UN GRUPPO DI 20 ULTRÀ LAZIALI NEL CENTRO DI ROMA ALLA RICERCA DEI TIFOSI TEDESCHI DOPO LA PARTITA, È STATO ALLERTATO IL 112, MOLTI I CITTADINI IMPAURITI CHE SI SONO RINCHIUSI IN ALCUNI LOCALI PER LO SPAVENTO, UNA PATTUGLIA DI CC INTERVIENE MA SI TROVA DAVANTI GENTE SENZA SCRUPOLI CHE STA DANNEGGIANDO AUTO E INCENDIANDO CASSONETTI. NEL VIDEO SI VEDE IL CC CHE INDIETREGGIA TENENDO LA PISTOLA IN MANO, POI VIENE COLPITO ALLA TESTA DA UNA BOTTIGLIA PROBABILMENTE. SPERIAMO CHE VENGONO INDIVIDUATI QUESTI CODARDI.

UNA AL GIORNO - LA PASSIONE DEI GRATTACIELI ...



Si chiama Zayd Menk ed è un ragazzo originario dello Zimbawe - La sua peculiarità è quella di aver ricostruito un quartiere di Manatthan in scala ovviamente ,utilizzando materiale elettronico riciclato .
L'effetto è bellissimo .


sabato 15 dicembre 2018

LAURA BOLDRINI INSULTATA CON SLOGAN CARI ALLA LEGA ATTUALE !



Era all'aeroporto di Fiumicino e mentre faceva la pratica per l'imbarco viene aggredita verbalmente da un energumeno sui 60 anni che, agitato ,paonazzo le ripete con ossessione : " prima gli italiani, vergognati " - Slogan caro alla Lega che una volta gridava : " prima il nord " .
Non contento il mascalzone riprendeva a vessare Laura Boldrini anche sull'aereo . Qui , personale di servizio e alcuni passeggeri lo riducevano al silenzio - Solidarietà a Laura Boldrini .

IO SONO MELEGATTI !


La ditta MELEGATTI  ha ripreso la produzione  e noi siamo testimoni concreti -Aiutiamo MELEGATTI  a riassumere tutti i dipendenti .

ASSESSORE IN CAMICIA NERA FA SALUTO FASCISTA DAL BALCONE

L’assessore Cicero vestito di «nero per caso» saluta dal suo balcone di palazzo degli uffici. FOTO COLORFOTO

VICENZA - C.C. assessore comunale ha festeggiato il suo ventennio comunale affacciandosi al balcone in camicia nera e facendo il saluto ...- La cosa ha causato il risentimento di coloro che si richiamano alla nostra Costituzione - Un esposto avrà seguito .

VACCINO CONTRO L'INFLUENZA TERMINATO -MOLTI ANZIANI SENZA - VERGOGNA ITALICA

INFLUENZA © ANSA

Col governo del cambiamento accade anche questo ! La gente vuole vaccinarsi contro l'influenza ...e stare in salute . Ne gioverebbe anche il Sistema sanitario , sia perchè si limitano gli accessi agli ospedali, sia perchè ne deriverebbe un risparmio economico .
Ma il ministro della sanità ha fatto male i conti ,ordinando un quantitativo di vaccini inferiore alle necessità reali - Poca fiducia nella intelligenza degli italiani .
"Resta però un bruttissimo segnale il fatto che non si riesca a offrire una protezione a persone che la vogliono, che non si deve ripetere. C'è bisogno di una migliore programmazione l'anno prossimo, visto che questa stagione ormai è compromessa, i giochi sono fatti"-Carlo Signorelli, past president della società Italiana di Igiene e Medicina Preventiva (Siti),

ALUNNI GHETTIZZATI SE SI PORTANO IL PASTO DA CASA !

L’angolo delimitato da un nastro giallo-nero alla scuola primaria Sacro Cuore di Quarto (foto tratta dalla pagina Facebook della Rete Commissioni Mensa Genova)

QUARTO (GENOVA )- In “castigo” con la gavetta. I bambini che si portano il pasto da casa, secondo il regolamento comunale devono consumarlo separati dai compagni di classe per evitare contaminazioni, ma il caso che si è verificato alla scuola primaria Sacro Cuore di Quarto fa discutere: nel refettorio un alunno è stato relegato in una sorta di recinto, un banco sistemato in uno spazio delimitato da un nastro giallo-nero, come quelli che si usano per regolare le file per il rispetto della privacy.
«Un’odiosa forma di ghettizzazione», denuncia la Rete Commissioni Mensa Genova, che ha pubblicato l’imbarazzante fotografia scattata da un genitore durante gli open day della scuola che fa parte dell’Istituto Comprensivo Quarto. «Questo il trattamento riservato a chi chiede il pasto domestico alla primaria Sacro Cuore di Quarto», è scritto nel post.
La Rete esprime la sua solidarietà ed indignazione alla famiglia ( Ansa )

DA " E IL PD " A " E LA FRANCIA "

L'immagine può contenere: 1 persona, vestito elegante

Dopo le continue giustificazioni per leggi vergognose ( condono abusi edilizi con ricostruzione a carico nostro ad Ischia col decreto ....Genova che . Innalzamento limite veleni nei fanghi per spanderli nei campi ....)  ecco che vanno col cappello in mano dal bistrattato commissario europeo non senza accampare paragoni che non hanno dignità .
E LA FRANCIA ! La Francia ha il 97 per cento di debito sul Pil e l’Italia ha il 132 per cento. La Francia spende per gli interessi sul debito circa 30 miliardi in meno dell’Italia. Il Pil della Francia è di oltre 500 miliardi superiore a quello dell’Italia, oltre il 20 per cento in più. 
Quindi è evidente che il problema dell’Italia è la crescita e il lavoro.
Proprio ciò di cui non parlano i nostri governanti.

UNA AL GIORNO- DUE LUNE !!

FullMoon2010.jpg

E' previsto per il 2020 il lancio di un satellite cinese che , posto in una orbita predefinita rifletterà i raggi del sole su di una superficie della Cina come una luna .Avranno così due lune ; una naturale ed una artificiale .

venerdì 14 dicembre 2018

AUTISTA AUTOBUS USA INSULTI RAZZISTI CONTRO RAGAZZO DI COLORE



«Anziché viaggiare sul pullman, vattene in giro in cammello». È la frase choc che un conducente della Blubus avrebbe urlato a un ragazzo di colore “reo” di aver poggiato uno zaino su un sedile libero. L’episodio sarebbe avvenuto ieri sul pullman che collega Pescia a Montecatini. A denunciarlo è la mamma di una studentessa presente sul mezzo pubblico. Per giunta, sempre lo stesso autista avrebbe saltato una fermata e avrebbe mandato a quel paese un altro ragazzo di colore che protestava. «Ma ti rendi conto? Questo è razzismo», ha commentato la ragazza nel raccontare alla madre il fatto. Un episodio grave, anche se il condizionale resta d’obbligo in attesa delle verifiche che Copit ha dichiarato di voler effettuare «con rapidità assoluta perché questi fatti sono inaccettabili».

«Il responsabile è l’autista in servizio sul Blubus partito alle 12,12 da piazza XX settembre a Pescia», racconta Lella Di Costa, madre della studentessa che ha assistito alla scena. «Come spesso accade a Pescia il pullman era pieno – prosegue – ma un ragazzo di colore aveva appoggiato il proprio zaino su un sedile libero accanto a quello in cui era seduto. È vero: aveva sbagliato. Ma mia figlia mi ha spiegato che accade spesso e che è sufficiente chiedere cortesemente di far spazio per potersi sedere».

«Ieri invece è intervenuto direttamente l’autista del pullman – sottolinea Di Costa –. E lo ha fatto con modi tutt’altro che cortesi. Ha sgridato il ragazzo urlando: “Vattene in giro in cammello”. Una frase violenta, che ha sconvolto mia figlia».

«Si tratta di una ragazza abituata a non discutere con le persone adulte – aggiunge la mamma – ma quando è tornata a casa mi ha raccontato tutto e mi ha detto: “mamma, io quando scendo dal bus saluto sempre l’autista e lo ringrazio, ma oggi non l’ho né salutato né ringraziato”».

Anche perché, secondo quanto raccontato dalla ragazza, il conducente avrebbe avuto un altro comportamento spiacevole ( razzista ? )nei confronti di un altro ragazzo di colore: «Ha saltato la fermata a Margine Coperta – dichiara Di Costa –. Non si è fermato malgrado un altro ragazzo di colore in strada gli avesse fatto cenno e nel bus ci fosse posto. E mentre guidava ha gridato: “Seee... ciao...”».

«Vorrei che l’azienda dei pullman prendesse provvedimenti nei confronti dell’autista», conclude la mamma.

E Copit, azienda che gestisce la linea, si dichiara pronta a intervenire: «Chiediamo alla signora di contattarci per stabilire con certezza quale sia la linea in cui è avvenuto l’episodio. Quella
tratta è gestita da corse urbane ed extraurbane e il suo aiuto è fondamentale per capire come possiamo intervenire. Siamo pronti a prendere i provvedimenti necessari. Questi sono episodi gravi: non accettiamo maleducazione, violenza verbale e prevaricazioni» ( Il tirreno )

SPEZZEREMO LE RENI ALL'EUROPA

L'immagine può contenere: testoL'immagine può contenere: testo
L'immagine può contenere: testo

L'INFLUENZA VIAGGIA COMODAMENTE IN AUTOBUS !

Emerge da uno studio inglese pubblicato su Environmental Health © Ansa

E' la conclusione di uno studio inglese .E' dai pendolari della metropolitana di Londra che arriva una conferma di un luogo comune: il trasporto pubblico contribuisce alla diffusione delle infezioni il cui contagio avviene con l'aria, come la più comune influenza.
E colpisce di più coloro che devono cambiare molti autobus, metro, treni .
Sempre secondo lo studio, i tassi di contagi più bassi di patologie delle vie aeree "si trovano nei quartieri dove la popolazione non usa il trasporto pubblico come la principale forma di trasporto per andare al lavoro o i sobborghi serviti da più linee sotterranee, che garantiscono viaggi più veloci con meno fermate e contatti con un minor numero di persone". 

MORTO IL GIOVANE ITALIANO ANTONIO MEGALIZZI

STRASBURGO - Il giovane Antonio Megalizzi , ferito gravemente da un terrorista è morto pochi minuti fa .
Ne da notizia l'agenzia Ansa .

MORTO SUL LAVORO E GETTATO IN UN DIRUPO !

 © ANSA

TRENTO-I carabinieri hanno denunciato il titolare di un'impresa boschiva per i reati di omicidio colposo con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro e frode processuale. La denuncia è relativa ad un infortunio mortale cui era rimasto vittima un mese fa un operaio moldavo di 28 anni il cui corpo senza vita era stato trovato nei boschi di Sagron Mis, nel Primiero. Secondo l'accusa l'operaio lavorava "in nero".
   
Subito gli investigatori avevano ritenuto incompatibili le lesioni riportate dal boscaiolo rispetto alla zona in cui era stato trovato il corpo. L'ipotesi che l'infortunio fosse avvenuto in un luogo diverso da quello del rinvenimento è stato avvalorata da alcune testimonianze. Dalle indagini è quindi emerso che il giovane era stato colpito da un cavo in acciaio durante l'installazione di una teleferica. Il titolare della ditta avrebbe caricato il corpo su un'auto e l'avrebbe quindi lasciato ad alcune centinaia di metri vicino a un dirupo appoggiandovi alcuni legna.( Ansa )

ANCHE BANKITALIA CERTIFICA IL DISASTRO 1TALIA !

Una veduta della sede della Banca d'Italia a Palazzo Koch, Roma © ANSA

Il governo  aveva previsto un Prodotto Interno Lordo ( PIL ) pari + 1,5  ( metà circa della media europea ) ,ma le agenzie di rating avevano previsto che non sarebbe arrivato all'1%.
Ora la insospettabile banca d'Italia fissa il PIL al 0,9 % -

DA LEONI SPREZZANTI A PECORELLE SUPPLICANTI ?

“2.4%? I mercati se ne faranno una ragione” (Salvini, 28 settembre)
“Non ci muoviamo di un millimetro” (Salvini, 14 novembre)
“Noi abbiamo sempre detto 2.4% e arriviamo al 2.4%” (Di Maio, 29 novembre)
Vi ricordate le parole dei leoni del “me ne frego”, che insultavano la Commissione europea e festeggiavano affacciati al balcone di Palazzo Chigi?
Ecco, adesso le cose sono cambiate e loro sono diventati pecorelle, che pregano Junker di non avviare la procedura di infrazione contro l’Italia.
Ci sarebbe da ridere se non fosse che questa farsa, tra crolli in borsa e interessi sul debito, è costata miliardi di euro cittadini italiani.( L.B )

BUON COMPLEANNO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

L'immagine può contenere: testo

Chiedo a tutti i miei cari amici di FB di condividere il logo realizzato dalla Fondazione GIMBE per i 40 anni del Servizio Sanitario Nazionale. Una ricorrenza per celebrare quello che abbiamo costruito, ma soprattutto per diffondere la consapevolezza che il SSN è un bene comune da difendere e tramandare alle generazioni future, perchè...
...la sanità pubblica è come la salute, ti accorgi che esiste solo quando l’hai perduta.

Nino Cartabellotta 

( Condiviso da noi )

IL MINISTRO IGNORA IL PROBLEMA DELLE MALATTIE RARE -



"Malattie rare": 0 ricorrenze. 
È quel che si ottiene a fare una ricerca nell’Atto di indirizzo per l’anno 2019” emanato nei giorni scorsi dal ministero della Salute. 
Della cosa si è accorta Uniamo Federazione Italiana Malattie Rare: «Ho dovuto purtroppo constatare che nulla è stato approntato ed inserito, almeno in linea teorica, riguardo alle malattie rare; qualcosa che potesse far sperare che le tante malattie disagiate ed orfane sarebbero state un argomento e/o tematica da affrontare per l’anno 2019 da parte del Ministero della Salute», ha scritto in una lettera indirizzata al ministro Giulia Grillo la presidente dell’associazione Tommasina Iorno che ha stilato un elenco dei temi attuali, se non urgenti, in tema di malattie rare:
i ritardi diagnostici di molte malattie, con un ritardo medio fino a cinque anni dall’insorgenza dei primi sintomi; la garanzia di una adeguata assistenza sanitaria e di un follow up nel tempo, ancora più necessaria ora che gli Screening sono stati estesi a diverse altre patologie e aumenteranno, quindi, i casi di malattie rare e ingravescenti diagnosticati; la mancanza di un seguito al Piano Nazionale delle Malattie Rare, scaduto nel 2016; la mancanza di registri adeguati e corrispondenti alle nuove frontiere di ricerca; il supporto alle reti europee per le malattie rare; il riconoscimento di un sistema di valutazione europeo congiunto delle tecnologie sanitarie (HTA) e l’integrazione dell’assistenza sanitaria con quella sociale. 
Temi, questi, che già due anni fa erano stati oggetto di un documento elaborato in seno al Consiglio Superiore in cui venivano delineati le basi e gli indirizzi del Piano Nazionale Malattie Rare 2017-2020.( Healthdesk )

UNA AL GIORNO - UNA BICICLETTA CI ILLUMINERA'

 Pedala e produci

In India è già in produzione grazie ad un miliardario che ha fatto fortuna con gli impianti di energia rinnovabile - Ora ha intenzione di immetterla sul mercato mondiale - Si tratta di una bicicletta fissa  che , tramite la forza motrice dei pedali ( e dei muscoli ) produce energia elettrica . Il costo stimato è di 100 euro - Volete mettere i benefici : energia elettrica e salute fisica !