domenica 19 maggio 2019

MANGIAR BROCCOLI FA BENE ....SEMPRE !



Nei broccoli e in altre verdure simili c'è una proteina che potrebbe entrare a far parte delle armi anticancro: infatti uno studio guidato dall'italiano Pier Paolo Pandolfi, direttore dei Cancer Center e Cancer Research Institute presso il Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, mostra che un composto naturale (indol-3-carbinolo) presente nelle 'crucifere' (la famiglia dei broccoli, che comprende anche cavolfiore, cime di rapa, etc) spegne un gene che favorisce i tumori. La scoperta è riportata sulla rivista Science.
    "Abbiamo scoperto un nuovo importante attore che tiene le fila di un meccanismo critico per lo sviluppo del cancro, un enzima chiamato WWP-1 che può essere spento da un composto naturale presente nei broccoli e in altre verdure" - ha detto Pandolfi. "Questo meccanismo si rivela quindi come un tallone di Achille che può divenire il bersaglio di nuove opzioni terapeutiche".
    In studi su animali predisposti ad ammalarsi di vari tumori, gli esperti hanno scoperto che una molecola nota per sopprimere lo sviluppo di tumori (PTEN, detto oncosoppressore) viene disattivata da WWP-1 e che colpendo WWP-1 con indol-3-carbinolo la funzione di PTEN viene ripristinata e la crescita dei tumori soppressa. Naturalmente si tratta di una ricerca ancora preliminare, ma l'indol-3-carbinolo suggerisce le basi per sviluppare nuove terapie anticancro.( Ansa salute )

SILVANO RIGOLI, UNO DI NOI

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, occhiali, vestito elegante e primo piano

Silvano Rigoli, candidato consigliere per la nostra lista CIVICA MERCALLO.

Nato a Milano il 14 luglio 1950, diplomato in ragioneria, ha frequentato per cinque anni il conservatorio 'G. Verdi' di Milano.
Ha lavorato 43 anni, prima come impiegato, poi come direttore commerciale.
È stato assessore alla pubblica istruzione nel comune di Sordio (LO).
Pensionato e per passione artista di strada.
Da 18 anni organizza a Mercallo presso l'oratorio lo spettacolo 'Stasera canto io'.

AUSL MULTA GENITORI DI BAMBINI NON VACCINATI CHE HANNO CONTRATTO MORBILLO


  © ANSA

RIMINI -Multe da parte dell'Ausl ai genitori di bambini e ragazzi non vaccinati che, nel Riminese, hanno contratto il morbillo. Lo riporta l'edizione locale de 'il Resto del Carlino' secondo cui sono almeno una quindicina le sanzioni notificate dall'azienda alla luce dei casi di morbillo, una quarantina, emersi nella zona all'inizio dell'anno. Le multe sono legate alla Legge Lorenzin che prevede sanzioni pecuniarie per gli alunni da 6 a 16 anni non in regola con i vaccini, e la sospensione da asili nidi e materne per i bambini fino a 6 anni.
    La sanzione recapitata è di 166,66 euro più le spese di notifica per un totale di 181 euro a verbale: i genitori raggiunti dalle multe hanno 30 giorni di tempo per impugnarlo.
    Intanto, si legge sul sito dell'Amministrazione riminese, il Consiglio Comunale "ha reso strutturale e stabile" la sanzione da 50 euro per ogni giorno di scuola di alunni non in regola con i vaccini valida, ad oggi, fino al 30 giugno grazie all'ordinanza contingibile ed urgente del sindaco.( Ansa )

UNA AL GIORNO - PRIMA DI USCIRE ASSICURARSI CHE IL BAMBOLOTTO NON PIANGA !

 Il bimbo piange, arrivano i soccorsi ma...

Ci sono bambolotti che ,quando gli togli il succhiotto di bocca , simulano pianto a dirotto .
Una famiglia è uscita di casa dimenticando il bambolotto senza succhiotto in bocca e così il bambolotto si è messo a piangere . Temendo qualcosa di grave i vicini hanno chiamato vigili urbani e pompieri che hanno sfondato la porta e rimesso il succhiotto in bocca al bambolotto

sabato 18 maggio 2019

PRESENTANO LIBRO VICINO CASA POUND -PARROCO FA SUONARE CAMPANE A MORTO

 © ANSA


LA SPEZIA - Don Francesco - parroco di una chiesa fin troppo vicina al luogo dove è stato presentato il libro edito da Altaforte (già esclusa dal salone del Libro di Torino, ndr) - ha aspettato il momento giusto e ha protestato così, con alcuni lugubri rintocchi.
«Un gesto di protesta - ha detto il prete - perché è morto quello spirito che ha pervaso questa città per moltissimi anni. In questa chiesa c'è uno spazio che durante la guerra serviva per salvare le persone in difficoltà: soldati inglesi, partigiani e famiglie, ma anche i fascisti che rischiavano il linciaggio dopo la Liberazione. Qui nel dopoguerra c'era anche un ciclostile che usavano tutti i partiti costituzionali a turno, dalla Dc al Pci».
Messaggio arrivato dritto al cuore dei 500 che protestavano fuori dalla sala multimediale al cui interno una ventina di persone assistevano alla presentazione del libro del candidato di CasaPound Marco Mori. Non è dato sapere se i venti presenti, e tra questi alcuni dichiarati nostalgici del duce, abbiano avuto qualche scrupolo visto che la sala ospitante è intitolata a un antifascista spezzino.( Il secolo XIX )

GIORNATA MONDIALE CONTRO L'OMPFOBIA

Giornata mondiale contro l'Omofobia, Mattarella: "Occasione per riaffermare il principio di uguaglianza"

ANCHE L'IKEA
 "Fatelo a casa vostra, perché ovunque voi siate siete a casa": questo il messaggio lanciato da Ikea con un video realizzato in occasione della Giornata Internazionale contro l'omofobia, la bifobia, la transfobia e l'intersessuofobia.
    Il video trasforma #FateloACasaVostra, espressione che troppo spesso è stata rivolta in modo dispregiativo a chi desidera essere solo se stesso, in un inno alla libertà. Al centro del video, presente su tutti i canali social dell'azienda, volti e storie reali di 9 persone che hanno vissuto episodi di discriminazione, che quel "fatelo a casa vostra" se lo sono sentito dire troppo spesso, magari per un bacio in piscina o un abbraccio in un parcheggio.
Ikea ha anche avviato con Quore, Associazione impegnata nel settore del co-housing sociale per le persone LGBT+, un progetto volto al sostegno di coloro che hanno dovuto abbandonare la propria abitazione dopo il coming out. Il primo esempio italiano è stato realizzato a Torino. Nei prossimi mesi, l'azienda sosterrà un progetto di co-housing realizzato dall' Assessorato alle Politiche sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano.

STUDENTI E PROFESSORI MANIFESTANO CONTRO QUALCUNO DEL GOVERNO CHE HA MANDATO I NAS ED HA SOSPESO LA PROFESSORESSA

Prof sospesa, centinaia in piazza a Palermo: «E allora sospendeteci tutti»

PALERMO Sono scesi per strada in centinaia per dimostrare solidarietà e vicinanza a Rosa Maria Dell’Aria, docente dell’Istituto Tecnico Industriale di Palermo, sospesa per quindici giorni dall’esercizio della professione e con lo stipendio dimezzato. Causa scatenante un elaborato prodotto dai suoi studenti in occasione della Giornata della Memoria dove hanno accostato il decreto sicurezza del ministro dell’Interno Matteo Salvini alle leggi razziali fasciste. In piazza anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando insieme a tanti studenti, esponenti dei sindacati, consiglieri comunali e anche l’assessore alla scuola Giovanna Marano. Due le manifestazioni organizzate in città: una organizzata dagli studenti medi davanti la Prefettura e un presidio organizzato dai sindacati davanti l’Istituto Vittorio Emanuele II di via Duca della Verdura. Le due manifestazioni si sono unite tra cori, slogan e striscioni davanti la scuola ( La Sicilia )

SINDACO LEGA ARRESTATO SI E' DIMESSO




 LEGNANO (MILANO), 18 MAG - Il sindaco di Legnano (Milano) Gianbattista Fratus, arrestato nei giorni scorsi con vicesindaco e assessore per corruzione e turbativa d'asta ha presentato le dimissioni. Lo ha reso noto il suo avvocato Maira Cacucci, spiegando che Fratus "ha rassegnato le dimissioni il 16 maggio stesso, comunicate poi a mezzo pec all'Ente". Il legale ha aggiunto che Fratus "è a disposizione della magistratura per chiarire la propria posizione" precisando che, "del resto, ha fiducia nella giustizia". Fratus, ai domiciliari come l'assessore Chiara Lazzarini, mentre il vicesindaco Maurizio Cozzi è in carcere, è anche accusato di corruzione elettorale.( Ansa )

LA DIGOS A SCUOLA MANDATA DA QUALCUNO DEL GOVERNO



 Rosa Maria Dell'Aria © ANSALa prof Rosa Maria Dell'Aria, 63 anni, docente da 40, che fra un anno andrà in pensione


 La sottosegretaria leghista ai Beni culturali Lucia Borgonzoni è intervenuta su Facebook: "Se è accaduto realmente — scriveva — andrebbe cacciato con ignominia un prof del genere e interdetto a vita dall’insegnamento. Già avvisato chi di dovere".( La Repubblica )

La persona giusta al posto giusto :ultimo libro letto ? tre anni fa .

Ospite della trasmissione di Radio1 «Un giorno da pecora» la sottosegretaria ai beni culturali ammette: «L’ultima cosa che ho riletto per svago è “Il castello” di Kafka, tre anni fa» | Corriere TV

ANGELO MARASCHIELLO - UNO DI NOI


L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali, barba e primo piano
Angelo Maraschiello, candidato consigliere per la nostra lista CIVICA MERCALLO.

Nato a Candela (FG) il 06/01/1956, sposato con Giovanna da 37 anni, ha una figlia, Sara, 35 anni.
Si è laureato in Scienze Politiche all'Università Statale di Milano nel 1982, ha insegnato per 42 anni ed è consulente di formazione.
Vive a Mercallo dal 2003.

UNA AL GIORNO -UN CALCIO DA RECORD !

Immagine Articolo

Lui è il portiere del Manchester City ( Inghilterra ) ed ha stabilito un record particolare . Con un calcio di rinvio ha lanciato il pallone nell'area piccola avversaria facendogli fare un volo di oltre 75 metri -Quasi gol -

venerdì 17 maggio 2019

PRIMA VIENE UMILIATA ...POI GLI STESSI SPERANO CHE TORNI PRESTO A SCUOLA ....COME DEFINIRE TALE ATTEGGIAMENTO ?

Rosa Maria Dell'Aria © ANSA


PALERMO -"Siamo preoccupate", hanno dichiarato le senatrici a vita Liliana Segre e Elena Cattaneo che hanno rivolto alla professoressa e ai suoi alunni un invito in Senato "cuore dell'istituzione repubblicana". "Sono, inoltre, del tutto incomprensibili - hanno aggiunto - le ragioni che vedono gli organi di polizia entrare nella scuola per 'ricostruire l'accaduto".

( La repubblica )

TANTO PER GRADIRE

L'immagine può contenere: 1 persona

CAMORRA :SPARATORIA NEL CORTILE DELL'OSPEDALE



NAPOLI -Agguato in ospedale la scorsa notte a Napoli dove un ragazzo armato di pistola e con in testa un casco, ha sparato alcuni colpi d'arma da fuoco nel cortile dell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli all'indirizzo di un 22enne del quartiere Arenella giunto poco prima, insieme con altri giovani, con ferite d'arma da fuoco alle gambe. I colpi, per fortuna, non hanno raggiunto il giovane.( Ansa )

UNA AL GIORNO - PALLEGGIARE

 Record

A Treviso 1406 ragazzi hanno palleggiato in simultanea: è il nuovo record mondiale.
I giovani sono nati nel 2009 e militano nelle giovanili di Condor Sant’Angelo e Cittadella. Il primato precedente era stabilito in Cina nel 2011, quando 1377 persone riuscirono a palleggiare in contemporanea per 10 secondi.( cacao )

ANTONIO BONAFINE, UNO DEI NOSTRI


L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, vestito elegante, spazio all'aperto e naturaL'immagine può contenere: testo


Antonio Bonafine, candidato consigliere per la nostra lista CIVICA MERCALLO.

Nato a Lagonegro (PZ) il 05/06/1975. Sposato con Marta da quattro anni. Ha conseguito il diploma di Geometra ed è un artigiano.
Ha fatto parte del Gruppo Giovani di Mercallo e partecipa ad eventi sociali a sostegno di disabili e vittime di incidenti stradali.

giovedì 16 maggio 2019

STUDENTI ACCOSTANO LE LEGGI RAZZIALI ALLA LEGGE DI SALVINI :PUNITA LA PROFESSORESSA !

{}

PALERMO-Non ci sta Rosa Maria Dell'Aria, 63 anni, docente da 40, che fra un anno andrà in pensione, a passare come una "sovversiva antiSalvini". "Quanto accaduto lo considero la più grande amarezza e la più grande ferita della mia vita professionale e naturalmente non parlo del danno economico legato ai giorni di sospensione ma al danno morale e professionale dopo una intera vita dedicata alla scuola e ai ragazzi" dice amareggiata. La prof insegna italiano e storia nell'istituto industriale Vittorio Emanuele, a Palermo, ed è stata sospesa, da sabato scorso, per due settimane dall'ufficio scolastico provinciale perché non avrebbe vigilato sul lavoro dei suoi studenti che nella Giornata della memoria avevano presentato una videoproiezione nella quale si accostava la promulgazione delle leggi razziali del 1938 al decreto sicurezza del ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Fratello di PINO DANIELE : " QUESTA LEGA E' UNA VERGOGNA "



NAPOLI -
Salvatore, il fratello di Pino Daniele, ha esposto uno striscione contro il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, oggi a Napoli per prendere parte al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura.
Dal balconcino di casa, in piazza San Giovanni Maggiore Pignatelli, ha esposto una scritta, che cita anche una strofa della canzone di Pino Daniele O' scarrafone : "Questa Lega è una vergogna, lo diceva anche mio fratello Pino"..



Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/politica/salvini-striscione-fratello-pino-daniele.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

ETIOPIA -UN EURO AL GIORNO PER PRODURRE ABBIGLIAMENTO DI MARCA !

Etiopia moda

ETIOPIA-Lo studio, riportato da Le Monde e condotto dallo Stern Center for Business and Industry della New York University, ha messo a confronto le condizioni e i salari degli operai del mondo scoprendo che quelli del Bangladesh, notoriamente mal pagati, guadagnano 95 dollari al mese, quelli del Kenya $ 207 e quelli cinesi 326. Gli etiopi appena 26 dollari.
Sufficienti in base al costo della vita? Tutt'altro se si considera che un etiope ha bisogno di circa 110 dollari al mese per sopravvivere.
Secondo il rapporto, i lavoratori del settore tessile, molti dei quali donne, operano in condizioni pessime


FREDY PACINI - NON VOGLIO AVERE UNA PISTOLA !

Fredy Pacini: Non riprenderei in mano una pistola

AREZZO -"Non riprenderei in mano una pistola". Nel giorno in cui la Procura di Arezzo, tramite il pm Andrea Claudiani, ha depositato la richiesta di archiviazione al termine delle indagini sulla morte del moldavo Vitalie Mircea, ritenendo nel suo caso la sussistenza del ricorso alla legittima difesa, Fredy Pacini si è commosso.
Se potesse tornare indietro riprenderebbe ancora la pistola? "No, non riprenderei in mano una pistola anzi, dico di non dormire in ditta e di non avere un'arma", ha dichiarato il gommista. L'avvocato Cheli ricorda il comportamento "altamente dignitoso" di Pacini "che peraltro non si è mai lamentato durante tutte le fasi delle indagini e che ora pensa solo ad uscirne a testa alta per sé stesso, per la sua famiglia