sabato 31 gennaio 2015

GOVERNO -LANZETTA SI E' DIMESSA

 © ANSA

 Il ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, ha formalizzato le dimissioni che aveva preannunciato nei giorni scorsi. Lo ha riferito la stessa Lanzetta, contattata telefonicamente.
    Lo stesso ex ministro ha anche confermato la sua volontà, anche questa preannunciata nei giorni scorsi, di non entrare a fare parte della Giunta regionale della Calabria presieduta da Mario Oliverio, del Pd,in quanto  uno degli assessori nominati, Nino De Gaetano, è stato sfiorato da un'inchiesta per voto di scambio politico-mafioso. ( Ansa-La Repubblica )

UNA AL GIORNO -UN LADRO ALL'ANTICA


Quarratta, Pistoia: viene sorpreso dai proprietari di casa mentre sta tentando di svaligiarla e si nasconde sotto al letto. La famiglia avverte la presenza di un estraneo e chiama la Polizia. E' stato scoperto perchè aveva iniziato a russare .
(Fonte: Ansa)

S.IMERIO E S. GEMOLO A VARESE

Risultati immagini per sacro monte varese
S. Imerio, insieme a S. Gemolo, sono due santi pellegrini che si festeggiano il 4 febbraio. I loro destini sono legati a doppio filo, dal momento che morirono intorno all’anno Mille, trucidati da briganti nella Val Ceresio, per difendere il vescovo che stavano accompagnando a Roma.
Gemolo morì nei pressi di Ganna, dove fu fondata un’abbazia a lui dedicata, mentre Imerio riuscì a tornare a Bosto, vicino Varese, salvo morire il giorno dopo l’agguato. Le sue reliquie si conservano nella piccola chiesa di S.Imerio nella castellanza di Bosto a Varese.

venerdì 30 gennaio 2015

OGGI E' L'ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI GANDHI



Mahatma Gandhi-2 ottobre 1869 /30 gennaio 1948

ADOTTATE UN CANE !

UN PASSO AVANTI ?

PADRE E FIGLIO

CUORE DI PIZZA PER EMERGEMNCY



Per tutto Febbraio chiedi la tua pizza a forma di cuore, in questo modo donerai 0,50 € (in aggiunta al prezzo della pizza scelta) al Centro Pediatrico di Bangui di Emergency in Rep. Centrafricana.
Scopri il progetto su www.emergency.it

Pizzerie aderenti:

- Ristorante – pizzeria “Tivoli” / Via Alessandro Manzoni 55, Sesto Calende VA
- Ristorante – pizzeria “Molino” / Via Alessandro Manzoni 64, Sesto Calende VA
- Ristorante – pizzeria “Il Giglio” / Via Giuseppe di Vittorio 10/A, Vergiate VA
- Ristorante – pizzeria “Miseria e Nobiltà” / Via dei Patrioti 14, Solbiate Olona VA
- Ristorante – pizzeria “Ottocento” / Via Piave 1, Olgiate Olona VA
- Ristorante – pizzeria “Locanda Settembrini” / Via Don Luigi Testori 30, Castellanza VA
- Ristorante – pizzeria “Capolinea” / Via Roma 260, Marnate VA
- Ristorante – pizzeria “Rapsodia” / Via Piave 32, Fagnano Olona VA
- Ristorante – pizzeria ” La lanterna” / Via Corridonia 14, Fagnano Olona VA
- Pizzeria d’asporto “Stella Sirio” / Via Matteotti 26, Besnate VA
- Pizzeria d’asporto “Mani d’oro” / Via Mazzini 37, Solbiate Olona VA
- Pizzeria d’asporto “Forno d’Oro” / Via Goffredo Mameli 31, Somma Lombardo VA

É una iniziativa valida nei ristoranti aderenti per tutto il mese di Febbraio 2015. Tutto il ricavato verrà devoluto al Gruppo Emergency di Busto Arsizio e sarà destinato al sostegno del Centro Pediatrico di Bangui in Rep. Centrafricana. Per maggiori informazioni potete contattare il Gruppo Emergency di Busto Arsizio all’indirizzo emergencybustoarsizio@virgilio.it.
POST

BELLA !

Un manifesto che fa ironia sul premier è apparso tra i banchi della Lega durante la seconda votazione Ansa/Alessandro Di Meo (ANSA)

TERREMOTO A UDINE

 © ANSA

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata all'1:45 sulle alpi Giulie, nella provincia di Udine. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 6,2 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Amaro, Moggio Udinese, Resiutta e Venzone. La Protezione civile conferma che, dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento, non risultano danni a persone o cose.
La scossa ha interessato la stessa area del disastroso sisma del 1976, provocando apprensione tra la popolazione

LIBRI A DAVERIO ( VA )



di Marta Bardi

La vita tranquilla di una cittadina di provincia viene sconvolta da una serie di delitti.
Chi uccide ha in mente un disegno precisosi accanisce contro amici e componenti di uno stesso nucleo familiare.
Sei omicidi. Un killer che agisce sempre in modi diversi.
Una storia di maschilismo e di violenza privata.

Converserà con l’autrice Giulia Di Gregorio

Letture di Marco Airoldi
Interventi musicali di Marco Marcuzzi

MARTEDI 3 FEBBRAIO, ore 21.00

Daverio – Sala Polivalente
via Piave (sopra la Biblioteca)

Ingresso libero




Biblioteca comunale di Daverio
via Piave, 8  21020 Daverio (VA)

tel.     0332 949004
fax     0332 949697
e-mail 
biblioteca@comune.daverio.va.it

orari di apertura
martedì e mercoledi 15.00 - 19.00
giovedì e sabato      15.00 - 17.00
   visita il blog del nostro sistema bibliotecario: http://sistemabibliotecariovallideimulini.wordpress.com/
 
www.facebook.com/biblioteca.didaverio

www.facebook.com/biblioteche.vallideimulini

UNA AL GIORNO -A SCHIO ( VI ) LA FARMACIA FA CONCORRENZA ALLA SACRESTIA !

Apre a Schio la farmacia “amica dell’allattamento materno”

SCHIO -Nel cattolicissimo Veneto c'è una farmacia che ha preso alla lettera le parole di papa Francesco in fatto di allattamento al seno .La farmacia Paola Chemello di via Pasini sabato 31 gennaio riceverà alle 11 l’attestato “Farmacia amica dell’allattamento materno”, è la prima a Schio ad attivare un servizio per incentivare nelle donne l’allattamento naturale al seno.
I cinque farmacisti (quattro donne, tre sono mamme e l’altra è stato in gravidanza) della Chemello hanno partecipato all’apposito corso di formazione di aiuto alle mamme ,
In farmacia lavora Paola Chemello, il marito Vassilis Kalogerakis e la figlia Arianna, mamma di due bimbi.
A una farmacia converrebbe vendere latte in polvere, anziché offrire consigli sull’allattamento naturale. “Abbiamo a cuore questo tema, va bene così. Non è un’operazione commerciale, perché – conclude Arianna Kalogerakis - lanciamo messaggi educativi e positivi e non promuoviamo, né con offerte né con immagini, prodotti che possano interferire con l’allattamento al seno”.
Alla farmacia Chemello è stata realizzata una stanzetta dove le mamme possono allattare al seno, per una piena privacy.
A quando un'apposita stanzetta in chiesa ?
( Da Il Gazzettino )

giovedì 29 gennaio 2015

EMERGENCY PER IL PICCOLO LYA

Sudan, Mayo visita pediatrica

È stato l’ospedale governativo del distretto di Kono a chiedere aiuto a Sara, la coordinatrice medica del nostro ospedale di Goderich, in Sierra Leone.

Iya era appena nato con un grave difetto congenito, inoperabile in quell’ospedale, e aveva bisogno di un intervento urgente.
Avvolto in un telo colorato, Iya è arrivato al nostro Centro chirurgico di Goderich in braccio alla sua mamma.

È stato un intervento complicato su un bambino di soli 4 giorni, ma adesso Iya si sta riprendendo in terapia intensiva, accudito da tutto lo staff che tifa per lui.

Nonostante le difficoltà e la paura del possibile contagio l’ospedale di Goderich non ha mai smesso di lavorare, nemmeno nel pieno dell’epidemia di Ebola.
E anche adesso continua a essere il Centro chirurgico di riferimento per l’intero Paese.
ANCHE TU PUOI AIUTARCI: FAI UNA DONAZIONE ONLINE E SOSTIENI I NOSTRI MEDICI IN SIERRA LEONE

DIFFERENZIARE NON BRUCIARE : NO ALLO SBLOCCA INCENERITORI



Per superare le procedure di infrazione, con le quali la Comunità Europea ha inteso sanzionare l'Italia in materia di Rifiuti, il Governo con il decreto"Sblocca Italiaall'art. 35, intende individuare e/o realizzare con proprio decreto entro 90 giorni dal 13/09/2014 "impianti di recupero di energia e di smaltimento dei rifiuti urbani e speciali " definendoli un sistema integrato e“moderno” di gestione dei rifiuti e addirittura infrastrutture e insediamenti strategici di preminente interesse nazionale ai fini della tutela della salute e dell'ambiente”.
In realtà le soluzioni delineate nel decreto Sblocca “Italia” sono obsoletecontrarie alla gerarchia stabilita dalla normativa italiana ed europea in materia di rifiutiper i seguenti motivi.
Il decreto Sblocca Italia non ha minimamente preso in considerazione il fatto che oggi, in Italia, disponiamo di tecnologie in grado di trattare ogni tipologia di rifiuti, compresi quelli indifferenziati. Tali impianti che consentono di chiudere il ciclo senza discariche e inceneritori, sono assemblati nella proposta denominata "Riciclo Totale" dell’esperta in nuove tecnologie Margherita Bologna, presentata nel 2012 agli Stati Generali della green economy ed inviata al Ministero dellAmbiente con la documentazione relativa.
Pertanto, al fine di rispettare la richiamata gerarchia, non si dovrebbero realizzare nuovi inceneritori, bensì l'impiantistica innovativa necessaria per la selezione ed il recupero di materia.
vantaggi derivanti dalla scelta di utilizzare le nuove tecnologie di trattamento dei rifiuti sarebbero:
il recupero di materie prime di cui l'Italia non dispone a sufficienza,
la creazione di numerosi posti di lavoro,
lo sviluppo della green economy,
notevoli risparmi nella bilancia dei pagamenti.
Uno studio commissionato da Conasulle ricadute economiche ed occupazionali derivanti dal raggiungimento degli obiettivi di riciclo fissati dall’Europa al 2020, stima che nei prossimi sei anni, dagli investimenti nelle nuove tecnologie, si creerebbero da 90 mila a 190 mila posti di lavoro. Tutto questo dipenderà esclusivamente dalle politiche nazionali e regionali che verranno messe in atto.
Il potenziale di crescita economica e sociale derivante dall’uso delle nuove tecnologie si realizzerebbe in primo luogo al Sud dove mancano gli impianti a servizio della gestione dei rifiuti ma anche nel resto del Paese perché discariche e inceneritori potrebbero, anzi dovrebbero, essere sostituiti da moderni impianti che chiudono il ciclo consentendo di recuperare materia.
 Al contrario ildecreto “Sblocca Italia” si preoccupa unicamente di soddisfare gli interessi delle lobby degli inceneritori e non prende minimamente in considerazione alcune tecnologie per trattare i rifiuti indifferenziati che sono molto più sostenibili sotto il profilo ambientale e molto più produttive sotto il profilo economico.
Inoltre “tutti gli impianti (di incenerimento) devono essere autorizzati a saturazione del carico termico”, con la conseguenza di disincentivare la raccolta differenziata e di bloccare per oltre venti anni lo sviluppo della green economy nel settore del riciclo dei materiali provenienti dai rifiuti.
 Dal momento che le disposizioni contenute nell’art. 35 del decreto Sblocca Italia sono contrarie a quanto ci chiede lEuropa, che sollecita gli stati membri a trasformare i rifiuti in risorsa e a sviluppare un'economia circolare, NOI DICIAMO NO !!!
Pertanto Chiediamo
al Ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti,
al Presidente della Commissione ambiente della Camera on. Ermete Realacci,
al Presidente della Commissione ambiente del Senato sen. Giuseppe Marinello
 di stralciare l'art 35 del decreto Sblocca Italia e riformulare un nuovo articolo che disponga:
 a) la realizzazione di impianti che permettono di chiudere il ciclo dei rifiuti recuperando materia ed avviare il percorso di Riciclo Totale su tutto il territorio nazionale.
b) il trattamento dei rifiuti differenziati e indifferenziati all’interno del bacino regionale in cui vengono prodotti, eliminando l’inquinamento ambientale derivante dal trasporto dei rifiuti fuori regione.
23 Settembre 2014


IL GIORNO DELLA MEMORIA A MERCALLO-CONSIDERAZIONI

Dopo che per  anni ho segnalato l’assenza di iniziative  che ricordassero degnamente IL GIORNO DELLA MEMORIA ,quest’anno ,finalmente , anche il mio paese, Mercallo, ha celebrato degnamente questa triste ricorrenza .
Grazie al vulcanico gruppo ARTE AZZURRA ROSA  ed alla BIBLIOTECA COMUNALE è stata allestita una mostra con le opere del pittore ENRICO MONTONATI , mentre il pomeriggio di domenica  25 , di fronte ad un salone stracolmo di mercallesi  è stata l’occasione di ricordare la tragedia della Shoah .
La signora Guggia Francesca di Arte Azzurra Rosa ha introdotto l’incontro ricordando  il significato della giornata della memoria , mentre il maestro Montonati ha illustrato il contenuto di alcuni quadri presenti , derivandoli da un incontro con una sopravvissuta ai campi di sterminio .
Il Prof. Daniele Colombo, oltre aver ripreso il tema della Shoah , si è soffermato su alcune pagine del suo libro intitolato “ L’ATTILIO E LE ALTRE STORIE DI GUERRA “
Infine alcune ragazze della scuola elementare di Mercallo hanno letto dei significativi pensieri riguardanti le aberrazioni dei campi di concentramento nazisti .
Un sentito , commosso, ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile anche a Mercallo un evento così importante .

RUGBY -APOTEOSI DEL FASCISMO E DELLA RAZZA ARIANA NEL GIORNO DELLA MEMORIA !

 Sullo sfondo " Apoteosi del fascismo "

Ve l’immaginate cosa accadrebbe in Germania (un paese che i conti col proprio passato li ha fatti davvero) se la nazionale di calcio campione del mondo si facesse fotografare davanti a un’immagine propagandista di Hitler e del Nazional socialismo? Impossibile, vero? Eppure in Italia succede.

EDIZIONE STRAORDINARIA . C'E' UN LADRO ( O DUE ? ) NELLA SEDE DEL GOVERNO !

Palazzo Chigi, c’è un ladro nella sede del governo: sparite sciarpe, soldi, oggetti

Mentre Renzi canta orgogliosamente  felice per la situazione italiana " una splendida giornata " dopo l'incontro col condannato interdetto , una mano lesta si aggira a palazzo Chigi rubando indumenti di pregio , portafogli, borse ...
Una delle vittime è stata Stefano Graziano consigliere nominato dall’ex premierEnrico Letta e confermato da Matteo Renzi.
 Intorno a Natale, il fattaccio. Graziano aveva una sciarpa. Una sciarpa in cachemire “da 500 euro” che un giorno, uscito dall’ufficio, il ladro-manolesta ha rubato senza che nessuno se ne accorgesse. 

( da Il Fatto )

UNA AL GIORNO -IL GENIO DI AREZZO !

 Svolta per auto elettriche elettriche ad Arezzo

Con un colpo di genio l'amministrazione comunale di Arezzo ha deliberato che le auto elettriche possono entrare liberamente e soprattutto gratuitamente, nelle due Zone a traffico limitato (ZTL) della città.
( e le biciclette a pedalata assistita ? anche ! )

mercoledì 28 gennaio 2015

FEMMINICIDIO -strangola la moglie



GADONI.( Nuoro ) Ha tentato uccidere la moglie strangolandola : la donna  è stata ricoverata nell'ospedale di Sorgono (Nuoro); per questo i militari della stazione del paese, hanno arrestato un uomo di 46 anni, residente a Gadoni. La donna non è in pericolo di vita, ma ha riferito agli inquirenti di essere continuamente vittima di maltrattamenti da parte del marito dal 2012, e di aver subito spesso minacce di morte, ingiurie e vessazioni.
L'arrestato, in attesa dell'udienza di convalida, è stato trattenuto nella camera di sicurezza della caserma di Tonara a disposizione dell'autorità giudiziaria.( La nuova sardegna )

TSIPRAS-RENZI :PERFETTA SINTONIA


Alexis Tsipras, cosa sta facendo 

- Bloccata la cessione del 67% del Pireo
Lavoro: reintegro dipendenti pubblici dopo licenziamento «incostituzionale»
Elettricità gratuita per i 300.000 poveri a cui era stata tagliata
- Riapertura della televisione di Stato
- Stop alle privatizzazioni tra cui quella del porto di Atene
- Stop alla cooperazione militare con Israele
- Rinegoziazione debito
- Ripristinare il salario minimo a 751 euro netti, rispetto ai 586 attuali.
Matteo Renzi, 1°anno:cosa ha fatto
- Jobs Act
- Decreto Poletti
- Regime dei minimi partita I.V.A., +13%
- Sblocca Italia
- Decreto Lupi