domenica 26 febbraio 2017

DICEMBRE CALO CONSUMI NONOSTANTE TREDICESIMA E SALDI !



A dicembre 2016 si registra una flessione generalizzata delle vendite al dettaglio. Complessivamente, rispetto al mese precedente si rileva un calo dello 0,5% in valore e dello 0,7% in volume. Le vendite di beni alimentari diminuiscono dello 0,2% in valore e dello 0,7% in volume; quelle di beni non alimentari calano dello 0,8% sia in valore sia in volume.( ISTAT )

IL COMUNE DI PIETRASANTA SCRIVE AL SIG . MASSIMO ( DECEDUTO ,) BERTOZZI !

L'intestazione dela lettera del...

PIETRASANTA. Viene invitato dal Comune a dare il proprio contributo alla pianificazione urbanistica della città, ma è morto da diciassette anni. Non è la prima volta che gli uffici dei vari enti - e quindi non solo comunali - finiscono per commettere gaffe più o meno clamorose con inoltro di missive a chi da tempo non è più su questa terra.Il fatto amaramente grottesco di tutta questa vicenda però è un altro e si cela dietro l'intestazione: già perché al professionista in questione, Massimo Bertozzi, un apprezzato e preparato architetto morto all’età di 45 anni su un cantiere a Roma, proprio in calce all’intestazione, fra parentesi, viene aggiunta la dicitura "deceduto"

DJ FABO IN SVIZZERA PER MORIRE !

Dj Fabo © ANSA

E' arrivato in Svizzera il dj Fabo, che ha chiesto di poter morire al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Fabo - ha riferito Filomena Gallo dell'Associazione 'Luca Coscioni' - si sta sottoponendo alle visite mediche previste dai protocolli. Tuttavia potrebbe ancora cambiare idea". In una clinica Oltralpe, di cui l'Associazione 'Coscioni' non ha voluto dare il nome, Fabo sta incontrando i medici e gli psicologi che stanno valutando se la richiesta di eutanasia sia accettabile. "Ci vorranno alcuni giorni per capire cosa succederà" ha concluso Filomena Gallo.

Grazie al governo democristiano !


MISSONI : GRANDI STILISTI, PERSONE GRANDI


missoni

Mentre il M5S fa gli auguri al razzista Trump , auspicando collaborazione futura ( Di Maio -...I migliori auguri al Presidente Donald Trump. Ci auguriamo una collaborazione di successo con il futuro governo italiano M5s".-ANSA-.) la famiglia dello stilista Missoni non ha paura di inimicarsi un essere simile , a scapito dei propri affari in America .

Infatti,era appena finita la sfilata della nuova collezione quando Angela Missoni ha preso il microfono ed è salita in passerella. 
«Sento il bisogno di riconoscere che in un tempo di incertezze c’è sempre un legame tra noi che ci rende forti e sicuri: il legame che unisce coloro che rispettano i diritti umani di ogni persona».
Un messaggio rafforzato ancor di più da quello che tutti i presenti alla sfilata hanno trovato sulla propria sedia, il cappellino di lana rosa usato dal “pussyhat project” durante le marce contro le politiche di Donald Trump e diventato simbolo della lotta contro la marginalizzazione delle donne e in favore dei diritti umani. 

SICILIA CLIMA SFAVOREVOLE ?

 © ANSA

Nel momento in cui la Guardia di finanza scopre in tutta Italia disabili ciechi assoluti che sono stati miracolati per cui ci vedono benissimo, in Sicilia accade una impennata circa il numero dei disabili accertata da apposite commissioni mediche pubbliche .

E così accade che a Licata, nella provincia di Agrigento, che conta 61mila abitanti nel distretto sanitario ci sono 144 disabili gravissimi, quasi il 30% in più di quelli registrati a Palermo, dove i casi sono 102 nonostante una popolazione di 770 mila abitanti, e a Catania (376mila abitanti nel distretto) con 133 persone in gravi condizioni.


E se a Gela (Cl) non ci sarebbe neppure un disabile su 120 mila abitanti nel distretto, a Partinico (Pa), che di residenti nel distretto ne ha 75mila, i casi gravissimi sono 151. Non solo. A Giarre (Ct) in due anni i casi sono aumentati del 3.500 per cento, a Partinico del 978,6 per cento, a Bivona (Ag) del 640 per cento, a Mazara del Vallo (Tp) del 512,5 per cento, a Messina del 400 per cento.( Ansa )

CATTOLICI CONTRO LA REGIONE LAZIO CHE APPLICA LA LEGGE DELLO STATO ITALIANO

L'immagine può contenere: sMS

PRETI che violentano bambini ( bastardi )
PRETI che fanno orge di gruppo in canonica con donne
PRETI  che fanno orge gay a pagamento
CARDINALI con appartamenti da 700 ( settecento ) metri quadri e relativa servitù

MEDICO " PRESCRIVEVA " TERAPIA INNOVATIVA :CONDANNATO

MEdico © ANSA

Con la scuso di utilizzare una nuova terapia costringeva le proprie pazienti a subire violenza sessuale per procurare loro dei 'terapeutici' orgasmi. Per questo motivo Franco Lumachi, 64 anni, medico dell'Unità di Endocrinochirurgia e Senologia dell'Azienda ospedaliera di Padova e professore associato alla facoltà di Medicina era stato accusato di violenza sessuale continuata sulle sue pazienti.
A far scattare l'indagine era stata la segnalazione di una paziente 25enne che aveva raccontato di questi "orgasmi meccanici, moderne tecniche usate in ambiente universitario a Milano" che l'avevano lasciata interdetta. L'intervento del medico - secondo l'indagine - avveniva in un ambiente con luci soffuse e con le pazienti che durante le visite intramoenia subivano le molestie. 

POVERO LADRO, LADRO POVERO ...O LADRO PIRLA ?

 Storie di ladri poveri

Un ladro è entrato in una banca a Lipsia, in Germania e puntando una pistola ha intimato agli impiegati di aprire la cassaforte a tempo. Dopo 25 minuti di attesa è riuscito a prendere circa 40mila euro, ma intanto un passante che lo aveva visto entrare aveva chiamato la polizia che lo ha immediatamente arrestato. Poco distante è stato ritrovato anche uno zaino dove il ladro pensava di occultare la refurtiva e il mezzo che avrebbe usato per scappare: una bicicletta.

sabato 25 febbraio 2017

LA MADDALENA -MAMME SARDE OCCUPANO IL PUNTO NASCITE CHIUSO .



MADDALENA -Pur di partorire nell’isola le future mamme isolane iniziano il travaglio a casa arrivando in ospedale in forte ritardo. I medici sconsigliano questa pratica ma senza ottenere risultati..
A questa forma di protesta si aggiunge quella della mamme che occupano il punto nascite chiuso dalla regione Sardegna . Le mamme si rifiutano di andare ad Olbia a Partorire 
.
Ed infatti una mamma ha partorito al Pronto Soccorso dell'ospedale dalla Maddalena !
Mamma Katia ha dato alla luce il piccolo Nathan nel lettino del Pronto soccorso. Ad assisterla non un’ostetrica e un ginecologo, ma il medico di turno e due infermieri. La donna sta bene e anche il neonato che pesa 3 chili e 100 grammi. La giovane donna ha sperimentato sulla sua pelle le conseguenze della chiusura del Punto nascita voluto dalla Asl e dalla Regione a guida PD . Alla Maddalena è stata applicata la fredda logica dei numeri, utilissima per far quadrare i conti ma sulla pelle delle mamme e dei loro piccoli “colpevoli” di essere nati su un’isola.
Da notare che la Regione ha speso ben 400 milioni per il mancato G8 dell'era Berlusconi poi spostato a L'Aquila !

MERCOLEDI' 1 MARZO AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI ANGERA CON L'ASS. CLESSIDRA

L'immagine può contenere: cielo, nuvola, spazio all'aperto, acqua e natura

Il villaggio/vicus romano di Anglera/Angera rivestiva in epoca romana un ruolo importantissimo come luogo di scambio commerciale e di incrocio tra la via fluvio-lacuale costituita da Po, Ticino e Verbano (lago Maggiore) e la strada carrabile che da Milano conduceva al Verbanus, giungendo proprio ad Angera. La sua storia è narrata nel Civico Museo Archeologico, situato in una bella palazzina quattrocentesca con portico colonnato, dove saremo accolti dalla conservatrice dr.ssa Cristina Miedico. Ma ad Angera scopriremo che tutto il borgo è un museo, un Museo Diffuso, che comprende 40 "vetrine" a lato di antiche strade, in mezzo al placido golfo, sottoterra, dietro un portone, distribuite tra il centro, la periferia e le frazioni, con le sale a cielo aperto, attraversate da un venticello fresco, dai profumi della natura e dal canto degli uccelli, che si trovano tra il lago luccicante, il bosco ombroso e le fertili colline...

A cura di Valeria Gerli.
Partenza ore 14 da Bisceglie (M1).
Quota: 35 euro (pullman, visite guidate, biglietti d'ingresso, dispensa, radiocuffie).
Per partecipare è necessario aderire all'Associazione Clessidra.

Per informazioni ed iscrizioni: 338.1771237 - 02.30917337
info@associazioneclessidra.it
www.associazioneclessidra.it


BRACCIALETTO ELETTRONICO PER UOMINI VIOLENTI SULLE DONNE -PETIZIONE

Basta violenza sulle donne...

  • In Italia negli ultimi 10 anni sono state uccise 1.740 donne.
  • Nel 2016 i femminicidi sono stati circa 130.
  • 6 milioni 788 mila donne, secondo l’Istat, hanno subìto nel corso della propria vita una forma di violenza fisica o sessuale.
  • Almeno una donna su tre nel 2014 dichiara di aver temuto per la propria vita.
  • Sono in aumento le violenze più gravi, quelle che causano ferite: nel 2014 erano il 40,2% del totale (contro il 26,3% del 2006).
  • In Toscana in 10 anni sono state uccise 99 donne e quasi 16 mila si sono rivolte a centri anti-violenza.
  • Eppure lo Stato non applica tutte le misure di prevenzione della violenza che ha a disposizione.
Dal 2013 la legge consente di controllare a distanza con dispositivi elettronici stalker e violenti; dal 2015 lo Stato ha i braccialetti elettronici anti-stalker e paga per l’utilizzo, ma non li usa.
Il Tirreno si batte per l’applicazione di questa e di altre misure di prevenzione della violenza.
FIRMA PER SBLOCCARE L’USO DEI BRACCIALETTI ELETTRONICI SALVA-VITA
BASTA SCARPETTE ROSSE: FERMIAMO LA VIOLENZA PRIMA
Questa petizione sarà consegnata a:
  • Ministero dell’Interno
  • ministero della giustizia
  • Commissione d'inchiesta del Senato sul femminicidio

SU CHANGE ORG 

OMEGNA ( VCO ) PER EMERGENCY

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

A PADOVA ...DEVONO LAVORARE SOLO ITALIANI

Chania

PADOVA - Lei è titolare di una apprezzata impresa di pulizie i cui lavoratori prestano la loro attività regolarmente retribuiti .
Quando viene contattata per un nuovo lavoro i possibili clienti chiedono espressamente : " niente stranieri ".
E lei è costretta ad adeguarsi .
Non è colpa sua , ma del razzismo dilagante .

UN PIANOFORTE PER I GIUSTI !

L'immagine può contenere: 1 persona GAETANO LIGUORI

MILANO -Domani al Conservatorio alle 18 Concerto " Un pianoforte per i Giusti" solo piano. Ingresso libero Sala Puccini.

8 MARZO AD ADELFIA ( BA )

L'immagine può contenere: 1 persona

LA VIOLENZA ALLE DONNE -PANCHINE ROSSE A BRENTA ( va )

AvarieAvarie

117 donne uccise nel 2016 da uomini violenti128 nel 2015, 136 nel 2014… 
Uomini violenti che uccidono le loro compagne, o che fanno assistere alla violenza figli e figlie, costringendo le nuove generazioni al giogo psicologico della violenza, perché, non dimentichiamolo, è violenza anche quella assistita.
Il sindaco di Brenta, Gianpietro Ballardin, molto sensibile a questo tema ha deciso di posizionare due panchine rosse in paese.
Le panchine sono state messe nel centro storico e “parlano” ai cittadini:
 «La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci»,
«La violenza non è sempre visibile»; 

MEDICI NORD,MEDICI SUD....UNITI NELLA TRUFFA !

Ospedale Loreto Mare di Napoli © ANSA

Quaranta anni fa circa, durante le manifestazioni nazionali  operaie per una vita più dignitosa ,uno degli slogan gridati era . " nord , sud uniti nella lotta ".
Passano gli anni ,e lo slogan va aggiornato :"medici nord, medici sud, uniti nella truffa "

GORIZIA - due  medici , marito e moglie operanti nel settore odontoiatrico, si allontanavano dal posto di lavoro da un'uscita di sicurezza a bordo delle proprie auto per andare in banca, al ristorante, a fare shopping o nel proprio studio privato. Le indagini sono state svolte dal Comando Provinciale di Gorizia della Guardia di Finanza. Sono indagati per truffa aggravata ai danni dello Stato e falsa attestazione di servizio.

NAPOLI - un neurologo, un ginecologo ( oltre ad impiegati, tecnici ....) facevano altro dopo aver fatto finta di timbrare il cartellino - Ad esempio  un medico, indagato,  mentre era in servizio prendeva il taxi e andava a giocare a tennis oppure a sbrigare faccende personali, come fare compere in gioielleria.

UNA AL GIORNO -BASTA CREDERCI-UNA STORIA VERA !

15 anni fa la favola di Steven Bradbury (per non dimenticare che bisogna crederci!)

Il 16 febbraio 2002 a Salt Lake City si svolge la giornata del pattinaggio su ghiaccio short track alle Olimpiadi invernali. Fra i concorrenti l’australiano Steven Bradbury, classe 1973, sfavorito.
Esce subito dalla gara dei 1.500 mt. Nei quarti di finale dei 1000 mt arriva terzo, sarebbe fuori, ma la giuria squalifica il secondo arrivato e ripesca Steven. 
Semifinale: i tre favoriti cadono, uno squalificato. Steven, ultimo, accede alla finale! 
Finale: Steven è dietro a tutti, in ritardo, ma all’ultima curva i quattro in testa si trascinano per terra uno con l’altro.
Steven Bradbury vince il primo oro olimpico per l’Australia nello short track. E diventa una leggenda!!!

venerdì 24 febbraio 2017

C'E' ANCHE IL BIOLOGO OBIETTORE .

A Rovigo un bando per assumere biologhe non obiettrici per la fecondazione assistita © ANSA

ROVIGO -La scelta dell'obiezione di coscienza da parte di due biologhe del Centro di procreazione medicalmente assistita (Pma) dell'ospedale di Trecenta (Rovigo) ha costretto l'Usl a fare altre due assunzioni, per garantire la continuità del servizio, che segue centinaia di coppie. Le due nuove biologhe, riferisce 'Il Gazzetino', sono state selezionate con un bando nel quale si precisava che l'obiezione costituiva "giusta causa di recesso dell'Azienda.

"Il nostro obiettivo - ha detto Compostella - è quello di assicurare la continuità dell'attività, anche perchè l'erogazione della procreazione medicalmente assistita rientra tra i Lea. E la figura del biologo è fondamentale".

IL POSTINO NON SUONA DUE VOLTE -LA PROTESTA NON CESSA !

poste lombardia razionaliazzazione

LA LETTERA DI UN LETTORE APPARSA SU VARESENEWS

Da tempo il postino non suona più due volte e spesso arriva in pausa pranzo, durante l’orario di chiusura del negozio, lasciando nella buca delle lettere l’avviso di giacenza di una raccomandata non potuta recapitare per l’assenza del destinatario a cui si richiede la firma per ricevuta.
I cittadini di Varese devono recarsi presso l’ufficio di VARESE RECAPITO di viale Belforte 178 che opera con i seguenti orari.
Dal lunedì al venerdì . dalle 8.20 alle 19.05 e al sabato dalle 8.20 alle 12.35.
Normalmente vi sono due impiegate che svolgono il loro compito in maniera egregia, ma spesso sono impossibilitate a consegnare la raccomandata 1 in quanto impedite da un’assurda normativa di lavorazione interna alle Poste.
Per il ritiro di una raccomandata ordinaria, il cui costo di spedizione entro i 20 grammi è di 5 euro, è sufficiente recarsi il giorno successivo all’avviso, mentre per la tanto decantata raccomandata 1, che costa 6.40 € e dovrebbe garantire la consegna nel giorno successivo alla spedizione, occorre attendere 4 giorni, cioè un avviso del 20/2 rimanda al 24/2 il ritiro della raccomandata 1.
Un cartello appeso nell’ufficio cerca di giustificare e difendere le incolpevoli impiegate con il seguente testo: Onde evitare inutili attese, si prega di leggere attentamente le avvertenze riportate sugli avvisi di giacenza in vostro possesso.
Fra le avvertenze viene anche prevista la possibilità di ritiro tramite persona delegata munita di documento di identificazione proprio e del delegante, quest’ultimo anche se in fotocopia.
E’ un informazione che può essere utile per evitare viaggi a vuoto e probabili “incazzature”.
Cordiali saluti.
D M D
Varese 24 febbraio