domenica 22 aprile 2018

FEMMINICIDIO A CATANIA ?

Donna trovata cadavere lungo spiaggia alla Plaia di Catania: forse è stata uccisa

CATANIA -Il cadavere di una donna, non identificata, è stato trovato sul lungomare della Plaia di Catania. La vittima indossava soltanto un giubbotto, sotto il quale era completamente nuda e la polizia non ha trovato altri abiti sul posto. Il decesso risalirebbe ad alcuni giorni fa. Il corpo era 'appoggiato' su un muro, come se la vittima fosse stata 'seduta', in mezzo a un cumulo di spazzatura. I primi accertamenti medico legali escluderebbero la violenza sessuale.
    La donna, di carnagione chiara, dall'età apparente di 30-40 anni, ha il volto macchiato con sangue e terra. La Procura ha disposto il trasferimento della vittima in un obitorio per eseguire l'autopsia. La squadra mobile della Questura che indaga non esclude l'ipotesi dell'omicidio.
   

BULLISMO CONTRO INSEGNANTI : SEGNALI DI UNA SOCIETA' IN DISFACIMENTO


BULLISMO INTOLLERABILE

Gli episodi di bullismo verso gli insegnanti da parte degli studenti che avvengono in diverse scuole d’Italia sono intollerabili . Episodi di bullismo che vedono sia studenti , sia genitori che vessano, picchiano docenti .Anche il bullismo tra coetanei è una cosa vergognosa .Un susseguirsi di violenze documentate da filmati che mostrano docenti in balia a giovani che si vantano davanti ai compagni irridenti . Ed insegnanti che subiscono .
Ragazzi che , credendosi super eroi lanciano cestini , caschi , insulti  … contro insegnanti , pretendendo un voto positivo dopo una prova scolastica da veri ignoranti . Giovani che scimmiottano atteggiamenti mafiosi contro una professoressa ( “ ti sciolgo nell’acido “ ) . E così via . Non sono da meno i compagni ridenti che filmano il tutto per poi vedere quanti “ mi piace “ raccattano .E’ questa la strada dei futuri delinquenti .
Se abbiniamo genitori idioti che vanno a scuola a malmenate gli insegnanti dei figli penso proprio di si !E’ un susseguirsi di situazioni che evidenziano lo sfaldamento della nostra società , dalle cui macerie sta emergendo un contesto incivile privo di regole , dove la violenza spadroneggia .E’ il sintomo di una società malata dove la soglia del non ritorno è stata abbondantemente superata .Una società dove la mancanza del rispetto degli altri è la regola, dove il femminicidio e la violenza sulle donne è pane quotidiano, dove l’insulto televisivo è la regola , dove le tangenti nella sanità e negli enti pubblici in genere ci mostrano sciacalli senza ritegno –
Non è questione di classi sociali , come scrive un noto giornalista ex di sinistra , ma è l’intera società in deperimento .Ed i giovani evidenziano la miseria culturale della società in cui crescono .


CONTINUE SCOSSE NELLE MARCHE

Terremoti, scosse in serie nelle Marche: l'ultima alle 10.13

È in atto da ore una nuova serie di scosse nelle Marche, non di forte entità ma avvertite distintamente dalla popolazione. L'ultima alle 10.13 con epicentro Pieve Torina ha avuto magnitudo 2.5 (profondità di sette chilometri). Alle 7.37 altro terremoto nella stessa zona di magnitudo 2.3, preceduto da altri movimenti più deboli. Ieri sera alle 20.20 l'evento più forte di magnitudo 2.9, avvertito anche a Camerino come nella vicina Umbria.

BULLO PICCHIA CON SEDIA E CALCI COMPAGNO DI CLASSE .



LECCE-Studente di uno dei comuni dell'hinterland leccese tornava  a casa con evidenti lividi dopo essere stato bullizzato in classe.
Alla fine le angherie verso il ragazzo sono state riprese da un compagno di classe e sono finite al centro di una denuncia, depositata nei giorni scorsi in Procura .
Il video risale a due settimane fa, quando la giovane vittima dei maltrattamenti, che ha 17 anni e frequenta una scuola superiore leccese - è finita nuovamente al centro delle attenzioni del bullo di turno, un compagno di scuola, che lo ha messo all'angolo con una sedia sferrandogli piccoli calci di fronte a tutta la classe. Il video è finito tra le mani della madre che ha compreso in un attimo il perché delle ferite e dei lividi portati a casa dal ragazzo, spingendolo a denunciare l'accaduto. Non un caso isolato, tutt'altro, tanto da avere inciso fortemente sul suo atteggiamento.

EUROSTAT - ITALIA - POVERI SEMPRE PIU' POVERI, RICCHI SEMPRE POU' RICCHI !

Foto d'archivio di un pranzo di solidarietà a Napoli © ANSA

Si allarga il divario in Italia tra chi ha redditi più alti e chi non riesce ad arrivare alla fine del mese: il decile più povero delle popolazione - secondo le tabelle appena pubblicate da Eurostat - nel 2016 poteva contare infatti appena sull'1,8% dei redditi. Complessivamente quasi un quarto (il 24,4%) del reddito complessivo era percepito da appena il 10% della popolazione. Rispetto al 2008, anno nel quale è iniziata la crisi, il decile più benestante ha accresciuto la sua quota di reddito (23,8%) mentre quello più povero ha registrato un crollo (era il 2,6%).

A MERCALLO GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA !


Discarica a cielo aperto a Mercallo , in fondo a via Canee . Qualcuno ha tagliato delle rubinie pe farsi strada ed ha scaricato pezzi di legno, tavolino , porta/ finestra . Probabilemente ha utolizzato un camioncino - Non è vietato abbandonare i rifiuti ? 
Penso sia nel territorio di Mercallo in quanto l'ubicazione della discarica si trova prima del cartello indicante Parco del Ticino e prima del prato Balzarini . Così Mercallo celebra la giornata mondiale della terra !
P.S. - Sono andato in Comune per segnalare la cosa all'ufficio tecnico ...ma è chiuso dal 16 al 30 aprile - Assurdo !



LAVORO U.E. :PEGGIO DELL'ITALIA SOLO LA GRECIA - MA LA GRECIA STA RECUPERANDO !

Lavoro, peggio dell'Italia solo la Grecia

In Italia l'occupazione di uomini e donne in età lavorativa, dai 20 ai 64 anni, è la più bassa dell'Ue, dopo la Grecia. Secondo Eurostat, l'occupazione nel nostro Paese nel 2017 è stata del 62,3%, in lieve rialzo dal 61,6% del 2016 ma ancora lontana dall'obiettivo per il 2020, il 67% (contro il 75% a livello Ue). Solo la Grecia in Europa ha meno persone in attività, il 57,8% nel 2017, ma ha aumentato di più il tasso rispetto al 2016, di 1,2 punti percentuali rispetto agli 0,7 italiani.
Il 62,3% dell'Italia è la classica media del pollo: se il 72,3% degli uomini lavora (comunque meno della media Ue, il 78%), sono occupate poco più della metà (52,5%) delle donne (la media Ue è del 66,5%, 14 punti percentuali in più). Per tasso di occupazione si intende la percentuale di persone occupate in una popolazione nella stessa fascia di età; e per essere considerati 'occupati' basta aver lavorato, per un salario o per un profitto, durante una settimana per almeno un'ora, oppure essere stato temporaneamente assente da tale lavoro.

OGGI GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA :L'UNICA CHE ABBIAMO !

Giornata Mondiale della Terra

Le Nazioni Unite celebrano LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA  ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile..
Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell'uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

UNA AL GIORNO- LA STORIA SI RIPETE

Immagine Articolo

Era già successo qualche mese fa ...ed è successo ancora .
A Milano poco prima delle otto il filobus  si ferma sotto un separatore (un piccolo tratto di cavo non alimentato dalla corrente elettrica). Che si fa? Si sta facendo tardi e non c’è tempo da perdere, c’è chi deve andare a lavorare e chi a scuola e quindi tutti giù a spingere fino a che il mezzo non ha riagganciato la corrente.
Quando si dice fare di necessità virtù.
Biglietto rimborsato ?

sabato 21 aprile 2018

DIPENDENTE ARPAV DI PADOVA TIMBRA E VA IN PALESTRA !



PADOVA -La soffiata era partita dall’interno e le indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri hanno confermato i sospetti. S. S., 50 anni, ingegnere, è indagata per truffa: durante l’orario di lavoro usciva dall’ufficio per andare in palestra o in giro per commissioni. Da quanto accertato - ora sarà lei a difendersi - non per impegni legati a doveri d’ufficio. Il pubblico ministero Maria D’Arpa ha chiuso le indagini preliminari e si appresta a chiedere il giudizio per la dirigente dell’Arpav, distaccata al Genio Civile di Padova.

I carabinieri hanno effettuato su ordine della procura i pedinamenti, attestando, pare anche con filmati, le uscite della dirigente dal posto di lavoro in corso Milano per impegni personali.

GENITORI IDIOTI LITIGANO DURANTE LA PARTITA DI CALCIO DEI FIGLI !

 © ANSA

COSENZA-Si sono picchiati durante una partita dei propri figli, impegnati nella gara tra il Pro Cosenza ed il Marca del campionato regionale calabrese categoria giovanissimi, e per questo sono stati sanzionati dal questore di Cosenza Giancarlo Conticchio con un daspo. I due genitori non potranno accedere ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive per un anno. Il fatto è accaduto domenica scorsa. I due hanno iniziato a litigare poi si sono presi a pugni. Quindi sono stati divisi da altri genitori e dagli agenti delle volanti intervenuti su richiesta di un poliziotto libero dal servizio presente sugli spalti. Entrambi sono stati medicati nell'infermeria del campo e identificati dalla polizia. I giovanissimi calciatori, visibilmente scossi, durante la colluttazione hanno interrotto la partita per alcuni minuti. "Si è ritenuto - afferma la Questura - di dare un segnale forte per evitare il ripetersi di tali situazioni. I genitori, che devono essere d'esempio, hanno avuto un comportamento non consono".

MERCALLO :UNA DELLE 100 PIAZZE D'ITALIA !


MERCALLO ( VA ) Mercallo è stata una delle due piazze della provincia di Varese ove si è tenuto il banchetto informativo su TESTAMENTO BIOLOGICO ED EUTANASIA LEGALE , grazie alle due signore che si vedono in foto - L'altro comune è Varese .
La gente si è avvicinata al banchetto chiedendo informazioni, ritirando il modulo fax simile testamento biologico . Hanno pure firmato i moduli di raccolta firme per far sì che in parlamento si discuta la legge di iniziativa popolare presentata 5 anni fa .



NIENTE CAMPAGNA ELETTORALE ,NIENTE STUPRI ?

VARESE .GRIDO DEI PRIMARI - ASSUMETE MEDICI !

«Fateci assumere i medici»

VARESE -Settantadue primari degli ospedali di Varese, Busto Arsizio, Gallarate e degli altri presìdi della provincia hanno sottoscritto un appello ai politici nazionali e regionali, proponendo una serie di soluzioni concrete per risolvere il problema del reclutamento di giovani medici e ridurre così la carenza di personale nei reparti, condizione necessaria per mantenere i livelli di qualità del servizio sanitario pubblico.
Poca disponibilità di giovani specialisti, eccessiva burocrazia nei concorsi, eccessivo ricorso al precariato solo alcuni dei temi toccati nel documento indirizzato ai parlamentari varesini e ai consiglieri regionali da cui i medici attendono “decisioni cruciali per la sopravvivenza e il mantenimento dell’alto livello di qualità degli ospedali pubblici del Servizio sanitario lombardo.( Oggi su La pealpina )


UNA AL GIORNO - LA PASTA MADRE NON DEVE MORIRE !

 La pasta madre va nutrita

E quella originale del 1894, una antica signora che va accudita tutti i giorni. Stiamo parlando della pasta madre della azienda veronese  famosa per il pandoro .
Ogni mattina, anche adesso che è tutto chiuso, arriviamo in azienda verso le 10 mattino. Per fare tutto impieghiamo un paio d’ore. Entriamo in una stanza che sarà una ventina di metri quadrati, di fianco al laboratorio chimico. Qui ci sono due macchine impastatrici che simulano il movimento delle braccia di un uomo. Hanno un andamento lento per evitare che l’impasto si surriscaldi. La temperatura deve restare sempre compresa tra i 24 e 32 gradi. Il nostro compito e aggiungere quanto serve di lievito e di una farina speciale.

venerdì 20 aprile 2018

AVETE VOTATO CHI HA ELETTO LA CASELLATI : SENZA PUDORE , FATE ...:



“Avete insultato, minacciato, sfottuto e perseguitato per anni una donna antifascista e antirazzista che si è spesa decenni per gli ultimi diventando un modello in Europa per le sue battaglie sui diritti delle donne come Laura Boldrini, mentre oggi tacete sulla Casellati, nota per le sue idee oscurantiste, antiabortiste e che definì le unioni civili "discriminanti per gli etero " . Ha scritto leggi pro Berlusconi ed ha dichiarato pubblicamente che Ruby era la nipote di Mubarak - Vergogna !

Perle ai porci. È proprio il caso di dirlo. Siete il peggio”.( Fabio Nacchi Nastri )

GENITORI FANNO GIUSTIZIA DI UN BULLO DI 16 ANNI CHE AVEVA UMILIATO IL FIGLIO DI 10 ANNI!

Ragusa, il figlio viene bullizzato e il papà si vendica a colpi spranga

RAGUSA - Gli amici del 16enne avevano tirato un uovo e alcuni schizzi erano finiti sulle scarpe del ragazzo facendo ridere tutti. Pensando che l'uovo fosse stato lanciato proprio dal bimbo, il 16enne, però, lo aveva picchiato e spinto a terra. Poi lo aveva umiliato pulendosi le scarpe prima sulla sua faccia e poi sui vestiti. Una volta a casa il bambino ha raccontato tutto ai genitori che hanno deciso di farsi giustizia da soli.
Giunto nella sala giochi frequentata dai ragazzi del quartiere, il padre della piccola vittima ha chiamato il 16enne e lo ha preso a schiaffi. Poi si è allontanato tornando subito dopo armato di spranga, deciso a punire i ragazzi che avevano umiliato il figlio. Mentre sferrava i primi colpi con la spranga, il 16enne lo ha colpito con un casco. E' stato a quel punto che anche la moglie dell'uomo è intervenuta, impugnando una stecca da biliardo e minacciando tutti di non avvicinarsi mentre il marito si faceva giustizia da solo. Il bullo, inseguito dal suo aggressore, ha raggiunto l'uscita e qui, sotto l'occhio della telecamere, è stato pestato fino all'arrivo del poliziotto.

FEMMINICIDIO IN ALTO ADIGE -CONFESSA IL MARITO



BRESSANONE - La donna uccisa nel suo appartamento a Bressanone è Monika Gruber, di 57 anni. Nel carcere di Bolzano si trova attualmente suo marito Robert Kerer, di 58 anni.
Da un primo esame la donna di 57 anni, originaria di Bressanone, presentava evidenti ferite da arma da taglio in più punti del corpo. I carabinieri hanno quindi indirizzato le loro ricerche sul marito della donna che non era in casa al momento del rinvenimento rendendosi irreperibile. Dopo alcune ore di intense attività di ricerca gli investigatori hanno individuato l'uomo nei pressi della stazione ferroviaria di Bressanone. Fermato e condotto in caserma l'uomo è stato ascoltato dagli uomini dell'arma per alcune ore, in termine delle quali è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto. 

FEMMINICIDIO -DONNA BRUCIATA A ROMA !



ROMA -Si ipotizza l'omicidio per la morte di una donna trovata stamattina carbonizzata nel parco delle Tre Fontane a Roma. La polizia sta effettuando rilievi e cercando eventuali testimoni. La donna non è stata ancora identificata. A dare l'allarme un uomo che era andato a correre nel parco. "Quando l'ho vista ancora bruciava", ha raccontato. Sulla vicenda indaga la squadra mobile di Roma.
Dalle prime informazioni sembra che la donna indossasse una gonna e fosse senza scarpe.

IL GIORNALE DI GRAMSCI VA ALL'ASTA !



ROMA -L'Unità, storico quotidiano fondato da Antonio Gramsci, finisce all'asta. Mercoledì il Tribunale di Roma ha incaricato un perito di procedere alla valutazione della testata che dal 1924 è stata punto di riferimento culturale della sinistra italiana. Una volta depositata la perizia, il giudice potrà procedere alla vendita del giornale, di cui dovrà dare pubblicità secondo i tempi che la legge stabilisce. La messa all'asta de l'Unità, assente dalle edicole dal giugno dell'anno scorso, è la diretta conseguenza dell'iter giudiziario avviato dai suoi ex giornalisti che, a seguito della cessazione delle pubblicazioni e soprattutto del mancato pagamento degli stipendi dei mesi di maggio e giugno 2017, si sono rivolti al giudice per il riconoscimento degli arretrati.