domenica 10 ottobre 2021

CON 270.000 TAMPONI ( 75.000 MENO DI IERI ) IL TASSO DI POSITIVITAè' RIMANE ALLO 0,8%

 



ITALIA                    Contagi 2278 ( ieri 2748 )
                                 Morti        27 ( ieri      46 )

LOMBARDIA        Contagi   278 ( ieri    284 )
                                Morti          2 ( ieri        8 )

VARESE                 Contagi    29    

manifestante ricoverato in stato di fermo: i No Pass assaltano pronto soccorso dell'Umberto I. Quattro feriti

 



ROMA -Il pronto soccorso dell'ospedale romano Umberto I è stato devastato da un gruppo di manifestanti coinvolti nelle violenze della manifestazione No green pass che si è tenuta ieri sabato 9 ottobre a Roma. Nel reparto era stato ricoverato un manifestante siciliano ferito e già in stato di fermo: decine di persone si sono presentate all'ingresso dell'ospedale creando il panico nel pronto soccorso, devastandolo.

L'assalto al pronto soccorso 

La persona in stato di fermo domani sarà processata per direttissima. Durante il triage, l'uomo ha insultato e aggredito, non solo verbalmente alcuni operatori sanitari e il personale di vigilanza. Contemporaneamente all'esterno del Pronto Soccorso si erano radunati almeno 30/40 manifestanti violenti che hanno preso di mira con urla e slogan gli operatori sanitari.

"Una trentina di manifestanti ha assaltato nella notte il pronto soccorso del Policlinico Umberto I di Roma dove era stato ricoverato un uomo proveniente dalla Sicilia che aveva partecipato alla protesta contro il green pass, sfondando la porta di ingresso" spiega l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, sul posto per un sopralluogo. "La situazione è tornata alla normalità dopo alcune ore con l'intervento delle forze di polizia. Ci sono 4 feriti, due tra le forze dell'ordine e due operatori sanitari".

Una infermiera sarebbe stata colpita con una bottigliata in testa.


CAPORALATO AL NORD -La Spreafico di Dolzago commissariata per caporalato. Sequestrati sei milioni

 



DOLZAGO ( Lecco ).La scure del Tribunale di Milano ha colpito la Spreafico Frutta di Dolzago, decidendo per il commissariamento per un anno della società ortofrutticola brianzola al termine di un'indagine per caporalato. La misura è stata decretata dalla Sezione autonoma misure di prevenzione del Tribunale di Milano. La Guardia di Finanza di Lecco, diretta dal sostituto procuratore di Milano, Paolo Storari, ha inoltre eseguito un decreto di sequestro preventivo per un controvalore di 6 milioni di euro.

Le indagini sono nate dopo le proteste dei lavoratori dell'azienda che lamentavano il mancato rispetto da parte dei datori di lavoro di precedenti accordi siglati fra la società e le rappresentanze sindacali su adeguamenti contrattuali. I militari si sono concentrati sulla gestione di consorzi e cooperative di lavoratori, il cui fine sarebbe stato quello di fornire, attraverso le imprese collettive, manodopera a basso costo ai committenti in regime di concorrenza sleale e in evasione d'imposta, nell'ambito di appalti ottenuti dai consorzi di riferimento.) Lecco today

DELINQUENTI RUBANO BORSELLO DALL'AUTO CON IL TRUCCO DELLA GOMMA TAGLIATA ! volati 500 euro

 



COMO  - Un uomo va a fare la spesa al supermercato e posteggia nel sotterraneo . Quando ritorna col carrello della spesa la carica in auto e deposita il borsello sul sedile attiguo a quello di guida - Si accorge che una gomma dell'auto è a terra per un taglio - Mentre constata il dallo lascia aperto la portiera e non si accorge che qualcuno gli ruba il borsello contenente cara di credito, cellulare, chiavi di casa e pochi spiccioli - In qualche modo riece ad andare dai carabinieri , ma purtroppo 500 euro sono già spariti in quanto il malvoivente ara già riuscito a prelevare soldi - 

BRANCO DI CINGHIALI " ASSALTANO " AMBULANZA !

 


ASTI -Un branco di cinghiali ha provocato un incidente sulla tangenziale di Asti. 

Gli animali hanno attraversato all’improvviso la strada sbucando da dietro al guard-rail. 

 In quel momento stava arrivando un’ambulanza con un ferito a bordo e altre due auto, tutte coinvolte nell'incidente nel tentativo di evitare i cinghiali che occupavano tutte le carreggiate della tangenziale.  

Due i feriti, uno è il paziente dell’ambulanza che l’equipe del 118 stava trasportando in ospedale. Nessuno, secondo le prime informazioni, sarebbe in condizioni gravi.

  Il ferito dell’ambulanza è stato prelevato da un secondo mezzo di soccorso e trasportato a destinazione, anche il conducente di una delle due auto è stato soccorso dal 118. Sul posto anche i vigili del fuoco e la polizia stradale di Asti che indaga sulla dinamica dell’incidente.

  Gli animali si sono allontanati.

UNA AL GIORNO - CI SONO COLORI CHE ......SCAPPANO !

 



Effetto Troxler 
Guardando con attenzione un punto qualunque al centro dell’immagine, pian piano i colori spariranno lasciando il posto al grigio.

Osservate attentamente un punto qualsiasi dell’immagine, al centro, senza staccare gli occhi né chiuderli. Et voilà. In pochi istanti, vedrete sbiadire i colori dal centro verso l’esterno e il riquadro che prima appariva variopinto sarà del tutto grigio o addirittura bianco.

Basterà poi chiudere e riaprire gli occhi per vedere riapparire quasi magicamente tutti i colori.

Il motivo per cui i colori scompaiono è perché il cervello smette di prestare attenzione alle scene visive che non cambiano.

Quando i nostri sensi si abituano a una sensazione che dura nel tempo, si verifica il cosiddetto adattamento neurale.

sabato 9 ottobre 2021

FALSA CIECA PER 20 ANNI HA RICEVUTO UNA INDENNITA' DI 1000 EURO AL MESE -

 



CATANZARO LIDO -Si sarebbe finta cieca per 20 anni ricevendo per la presunta infermità un'indennità mensile di circa mille euro da parte dell'Inps. I carabinieri di Catanzaro hanno notificato un decreto di sequestro preventivo per oltre 200.000 euro, emesso dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura, nei confronti di una donna di 74 anni accusata di truffa per il conseguimento di erogazione pubbliche. 

L'indagine che ha consentito di smascherare la falsa cieca è scattata diversi mesi addietro quando, a seguito di una lite di vicinato, i militari si sono resi conto che la donna aveva compiuto, con estrema disinvoltura, azioni di vita ordinaria incompatibili con il suo status di non vedente. Denunciato anche il medico specialista, in quanto, in sede di Commissione di invalidità, aveva attestato l'esistenza di una grave malattia degli occhi tale da portare la donna ad un'assoluta cecità. 

il TAR boccia il ricorso del medico no.vax - Sospeso senza stipendio e non sarà reintegrato !

 

 Certamente !


ROMA-Ha ingaggiato una battaglia con l'Asl Roma 6 e l'ha persa su tutta la linea. Poi si è affacciato al Tar del Lazio per provare ancora una volta a far valere le proprie ragioni. Nulla da fare. Ieri i giudici amministrativi hanno dato ancora una volta torto a M. A. medico no vax .

Sospeso, rimasto senza stipendio, in mattinata ha incassato anche il primo "niet" delle toghe di via Flaminia. Nessun compenso, nessun emolumento.

 Il Tar ha sospeso il suo tentativo di bloccare tanto gli atti in cui veniva certificata la contrarietà del camice bianco a sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid che il documento con cui il direttore generale della sua azienda sanitaria di riferimento, lo ha fermato.( da La repubblica )


con 73.000 tamponi in piu' ( 345.000 in totale ) il tasso di positività scende allo 0,8%

 



ITALIA                        Contagi 2748 ( ieri 3023 )
                                     Morti        46 ( ieri     30 )

LOMBARDIA             Contagi   284 ( ieri   293 )
                                     Morti          8 ( ieri       3 ) 

54 anni fa uccisero un uomo , ma ilMITO è indistruttibile

 


14 giugno 1928, Rosario, Argentina

                       9 ottobre 1967, La Higuera, Bolivia


GuevaraErnesto (detto el Che ‹... čé›). - Rivoluzionario, teorico e uomo politico (Rosario, Argentina, 1928 - Camiri, Bolivia1967); laureatosi in medicina, visse per qualche tempo in Messico, dove entrò in contatto con F. Castro, e aderì al suo programma politico. Dopo la vittoria del movimento castrista, fu, dal 1959 al 1960, presidente della Banca nazionale cubana, e dal febbraio 1961 ministro dell'Industria. All'inizio del 1965 rinunciò alla cittadinanza cubana e a tutti gli incarichi che aveva a Cuba, per poter dedicare tutte le sue energie, come scrisse in una lettera di congedo a F. Castro, "al movimento rivoluzionario in un altro paese del mondo". G. metteva così in pratica la concezione politica e strategica che era venuto maturando durante l'esperienza cubana imperniata sulla lotta armata (iniziata da piccoli nuclei di guerriglieri altamente addestrati e politicamente preparati, e poi estesa alla massa della popolazione) nei paesi latinoamericani. Nel mese di ottobre del 1967, quando ormai il movimento insurrezionale da lui promosso si era gravemente indebolito, G. fu catturato in Bolivia e ucciso. Ha lasciato scritti politici e militari e un Diario della sua guerriglia in Bolivia. ( Treccani )

MORTO SUL LAVORO IN TRENTINO

 



LAVARONE -Un altro muratore è morto cadendo da un ponteggio !
Secondo una prima ricostruzione, si tratta di un uomo di 61 anni vittima di una caduta di circa sei metri da un ponteggio. L'uomo stava lavorando in un cantiere edile quando è caduto, per cause ancora tutte da ricostruire. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Lavarone per le prime manovre. Toccherà ora ai carabinieri e agli ispettori del lavoro dell'Uopsal accertare se si è trattato di una fatalità o di una carenza di sicurezza.

Le condizioni dell'uomo si sono rivelate subito estremamente gravi, tanto da far arrivare, oltre ad un'ambulanza, anche un elicottero per il trasporto in ospedale. I tentativi dei sanitari però si sono rivelati vani, troppo gravi le ferite riportate nella caduta.

UNA AL GIORNO - QUANTI PUNTI NERI VEDI ? SE ANCHE GLI OCCHI TI IMBROGLIANO .....

 



Se gli occhi non vedono, mentono! ( i tuoi )- -Punti neri in una griglia molto chiara tendono a scomparire, e i nostri occhi li mostrano a gruppi, dandoci la sensazione di movimento. 
I TUOI OCCHI MENTONO  per compensare l’incapacità di elaborare alcune informazioni contemporaneamente: dodici punti neri in alcune posizioni, ma che il nostro cervello non può vedere simultaneamente, dandoci l’illusione di un’immagine in movimento, come i fotogrammi di un film su pellicola.
Il disegno è noto come ‘Illusione di Ninio‘, dal nome del suo autore principale.

venerdì 8 ottobre 2021

"Soldi per somministrare farmaco gratuito", sequestrati beni per tre milioni a oncologo barese: sigilli a villa, terreni e conti correnti

 

Denaro contante che il medico aveva in casa !

BARI -Beni del valore di circa 3 milioni di euro, tra i quali immobili di pregio, terreni e disponibilità finanziarie, sono stati sequestrati da carabinieri e Guardia di finanza all'oncologo barese Giuseppe Rizzi. Il medico è indagato per concussione - già arrestato nel maggio scorso - per aver eseguito su pazienti oncologici dell'istituto tumori di Bari, dove Rizzi lavorava, prestazioni mediche e in particolare iniezioni di un farmaco, la cui somministrazione era a titolo gratuito, facendosi pagare denaro o altre utilità.

L'oncologo è accusato di aver iniettato ad alcuni pazienti oncologici un farmaco gratuito, pretendendone invece il pagamento. In particolare le indagini hanno accertato come il medico, "abusando della qualità e dei poteri di Pubblico Ufficiale, Dirigente medico presso il Dipartimento di oncologia dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari" (poi licenziato già a marzo scorso dalla stessa struttura, ndr), "durante lo svolgimento della sua attività professionale sia in orario di servizio che fuori turno e, comunque, non in regime di attività intra od extramoenia, eseguiva su ben quattordici pazienti oncologici, affetti da accertata e grave patologia, e in trattamento presso il citato Istituto, prestazioni mediche e in particolare iniezioni di un farmaco, la cui somministrazione era a titolo gratuito in quanto a totale carico del S.S.N., costringendo i pazienti al pagamento in suo favore di ingenti somme di denaro nonché di altre utilità sia presso la struttura ospedaliera sia presso il patronato CAF (sito in Bari) in uso alla compagna", "adibito nell’occasione ad ambulatorio medico di certa natura illegale".

 La coppia avrebbe messo in atto le sue condotte "approfittando delle gravi condizioni psico-fisiche delle vittime", le quali hanno riferito ai carabinieri "di essersi trovate in una situazione di soggezione e di reverenza, oltre che di totale fiducia nel loro medico, tale da essere state indotte a riconoscerlo quale unico referente in grado di garantire loro la sopravvivenza e così ottenendo illecitamente cospicue somme di denaro contante, regalie di notevole valore, lavori edili ed altre utilità".



TASSO DI POSITIVITA' LIEVEMENTE AUMENTATO ( DA 1 A 1,1% ) CON 272.000 TAMPONI ( 25.000 MENO DI IERI )

 


ITALIA                  Contagi 3023 ( ieri 2938 )
                               Morti        30 ( ieri     31 )

LOMBARDIA      Contagi   293 ( ieri   295 )
                              Morti          3 ( ieri       8 )

VARESE               Contagi     35 ( ieri     17 )

INSULTI OMOFOBI E PERCOSSE A STUDENTE :CONDANNATO PROFESSORE UMBRO !

 



ASSISI -L’omosessualità è una brutta malattia e tu ne sai qualcosa, vero?»: un professore spoletino è stato condannato a nove mesi (pena sospesa) e al risarcimento di 1.500 euro per aver pronunciato questa frase a un suo alunno, nel 2014, in una scuola superiore di Assisi. Lo studente – stando alla ricostruzione – oltre ad essere insultato sarebbe stato anche aggredito con calci e pugni. L’episodio è avvenuto l’11 novembre 2014 nell’Istituto alberghiero: l’insegnante, 50 anni, viene accusato dalla Procura della Repubblica del reato di abuso d’ufficio e lesioni aggravate.

Abuso di potere Stando a quanto ricostruito nelle carte dell’accusa il docente, «nello svolgimento del proprio servizio, ha abusato dei propri poteri e in violazione di leggi e regolamenti ha arrecato un danno ingiusto all’alunno». In particolare – è stato ricostruito nel corso delle indagini – «alla presenza dei compagni di classe, durante una lezione, per biasimare il contegno sconveniente dell’alunno, alludeva alla sua presunta omosessualità con espressioni del tipo ‘l’omosessualità è una brutta malattia… ne sai qualcosa tu (omissis)». In questa maniera «ne ha leso l’onore e il decoro, provocando la reazione del ragazzo che faceva analoga allusione nei confronti del professore con espressioni del tipo ‘Ci credo, da quando ho visto lei’».( Lo riferisce umbria24 ed altri giornali locali )


no vax di 68 anni muore dopo essersi curato a casa con internet e vermifughi

 



FERRARA -È morto ieri mattina all'ospedale Sant'Anna di Ferrara il paziente 'no vax' di 68 anni che era stato ricoverato in condizioni già critiche con la sindrome Covid-19 che aveva inizialmente "curato" a casa con la telemedicina, cioè con l'assistenza via mail e telefono di un medico volontario legato all'associazione Ippocrateorg, la stessa del convegno in Senato sulle cure domiciliari organizzato dalla senatrice LEGA Roberta Ferrero - 

Lo riporta la Nuova Ferrara. Sul caso la Procura aveva già aperto un'indagine conoscitiva ma ora c'è un fascicolo aperto per omissione di soccorso.
L'uomo è stato ricoverato per oltre un mese ma in ospedale era arrivato, secondo quanto ricostruito, in condizioni abbastanza compromesse.

 Prima si era "curato" da solo, a casa, con il medico a distanza e anche in ospedale aveva tentato di firmare dimissioni e rifiutare le cure. Per il 68enne era stata richiesta anche una consulenza psichiatrica.

ALTRO OPERAIO MORTO PER CADUTA NELLA CISTERNA DEL MOSTO

 



ANDRIA ( Bari )Un operaio è morto dopo essere caduto in una vasca piena di mosto, mentre erano in corso le operazioni di vinificazione in un'azienda di Andria (Barletta-Andria-Trani). L'incidente è avvenuto ieri sera. La vittima si chiamava Nunzio Cognetti, di 30 anni. A quanto si apprende, l'operaio è stato prima soccorso dai colleghi e subito dopo dal personale del 118 ma per lui non c'è stato nulla da fare. Il macchinario è stato posto sotto sequestro.

 Sono intervenuti anche gli uomini dello Spesal per cercare di ricostruire la dinamica dell'incidente e segnalare eventuali responsabilità alla magistratura .
La magistratura ha aperto un fascicolo 

CHIUSO DAL QUESTORE IL RISTORANTE FASCISTA DI SEQUALS

 



EQUALS (PORDENONE) - Ha girato un video all'interno di un locale di cui è il contitolare, poi diffuso sui social, in cui alla presenza di alcuni avventori, incita alla violenza, alla rivolta e al giustizialismo nei confronti delle Istituzioni, facendo, altresì, riferimento a gruppi organizzati e offendendo pesantemente le più alte cariche dello Stato, magistratura, forze dell'ordine. Per questa ragione il Questore di Pordenone Marco Odorisio per motivi di ordine pubblico ha disposto la chiusura per 60 giorni di un pubblico esercizio di Sequals (Pordenone), il "Bar Ristorante da Teodora".( DA iL GAZZETTINO )






NONNA SPACCIATRICE CON A BORDO NIPOTINA DI 3 ANNI FORZA POSTO DI BLOCCO E PRECIPITA IN UN DIRUPO .

 



VERCELLI -Smerciavano fino a tre etti di cocaina a settimana sulle piazze di Vercelli, per passare inosservati andavano agli appuntamenti con i bambini. Un'abitudine che per gli investigatori dimostrava il loro essere senza scrupoli: durante il trasporto di una partita di droga una donna, nonna cinquantenne, in auto con la figlia e la nipotina di 3 anni, per sfuggire all’alt della polizia ha forzato il blocco ed è finita in un dirupo con l’auto alle porte di Vercelli. 

 

Le due donne e la bambina sono rimaste illese, ma quell'incidente è stato fondamentale, per gli agenti della squadra mobile di Vercelli, per ricostruire il giro dei “signori della droga” in città e capire fino a che punto potessero arrivare. 


PREMIO NOBEL 2021 PER LA LETTERATURA CONTRO IGNORANTI RAZZISTI : " I MIGRANTI SONO UNA RICCHEZZA " :

 




Abdulrazak Gurnah è il nuovo Nobel per la letteratura. L'Accademia svedese ha scelto lo scrittore nato nell'isola di Zanzibar (Tanzania), nel 1948, e arrivato in Inghilterra come rifugiato alla fine degli anni Sessanta. Abdulrazak Gurnah  ha insegnato letteratura post coloniale e inglese all'università del Kent, Canterbury.

Le prime dichiarazioni sono state sul dramma dei migranti: "Sono arrivato in Inghilterra quando espressioni come 'richiedente asilo' non erano le stesse: oggi sempre più persone stanno lottando e scappando dagli stati terroristici. Molte di queste persone fuggono per necessità".

Tra i suoi romanzi più noti Desertion (2005) tradotto in Italia l'anno dopo da Garzanti con il titolo Il disertore, una storia che narra l'incontro tra un inglese, studioso dell'oriente, e un africano che lo salva nel deserto