mercoledì 4 marzo 2015

Autovelox. Sulla strada extraurbana secondaria il limite è di 90 km/h

ztl

Sulle strade extraurbane secondarie, secondo il disposto dell'articolo 142 primo comma del Codice della Strada il limite di velocità è fissato a 90 km/h. E spetta al proprietario della strada dimostrare e documentare l'imposizione di un limite diverso. Se solo nel verbale è indicato un limite differente e nel giudizio di opposizione l'amministrazione accertatrice non fornisce alcuna prova di una velocità massima più bassa in quel tratto di strada, allora è da intendersi che il veicolo sanzionato viaggiasse entro il limite consentito dal Codice della Strada. E' questo l'importante principio sancito dal Giudice di Pace di Lecce avvocato Anna Maria Cosi nella sentenza numero 4526/2014 pubblicata lo scorso 7 novembre 2014.( Giovanni D'Agata )

LA VERGOGNA CONTINUA .

MA CHE PARTITO E' !



Il prossimo candidato alle Regionali in Campania, Vincenzo De Luca, votato con delle primarie che avevano nelle premesse il mantenimento dello status quo, se verrà eletto non potrà acquisire l'incarico secondo la legge Severino, perché condannato in primo grado per abuso d'ufficio.
A Matteo Renzi consiglio di scendere sulla terra e di farlo in Campania, e non in veste di Primo Ministro, ma di Segretario del Partito democratico. Si renderebbe conto di come il Pd in Campania abbia colpevolmente ammazzato ancora una volta nella culla ogni speranza reale di cambiamento. Ricordo al Premier che anche al di sotto di Roma l'Italia è Italia e non è possibile cambiare il corso delle cose lasciandola nelle mani di politici che hanno ormai esaurito il tempo del proprio "regno"( Roberto Saviano )

UNA AL GIORNO-LADRO GIOCOLIERE MANCATO

Immagine Articolo

Non gli sembrava vero di poter rubare una macchina di grossa cilindrata e, per potersene impossessare ha pensato bene di sfondare il vetro con un mattone .
Purtroppo non ha fatto bene i suoi conti. Infatti il mattone gli è rimbalzato in faccia atterrandolo .
E' stato soccorso del proprietario dell'auto che, richiamato dall'antifurto si è precipitato subito sul posto .
Una volta tanto tutto ciò non è avvenuto in Italia ma in Irlanda .

martedì 3 marzo 2015

GINO STRADA CON LANDINI


Ho preso la tes­sera della Fiom e ne sono orgo­glioso — spiega il medico con la mis­sion uma­ni­ta­ria — per­ché è una delle poche orga­niz­za­zioni che può con­tra­stare la can­cel­la­zione dei diritti, la deriva dell’indifferenza, la vio­lenza quo­ti­diana che è entrata nella nostra società. Vedo con favore l’idea di aggre­gare intorno al vostro sin­da­cato tutte le per­sone per bene che vogliono cam­biare que­sto para­digma, per affer­mare i diritti, il sociale, l’uguaglianza. Io sono con voi».

LA FATICA DI DIVENTARE GRANDI

coop adolescenza

RIPARTE IL FUTURO ??????

Riparte il futuro

Il presidente della Camera di commercio di Palermo, Roberto Helg, è stato colto con le mani nel sacco e arrestato dai carabinieri. Come vice presidente Gesap - società di gestione dell'aeroporto Falcone Borsellino - Helg ha chiesto 100mila euro ad un ristoratore, affittuario di uno degli spazi commerciali in cambio di una proroga agevolata. Al sopraggiungere della polizia giudiziaria nella stanza, attorno alle 17 di ieri, Helg aveva già ricevuto il titolo, riposto nella tasca della giacca, e sulla sua scrivania era presente una busta con 30 mila euro contanti. 
www.riparteilfuturo.it

A un mese dalla condanna della Corti dei conti per danno erariale, assume l'incarico di docente in un corso anticorruzione per i dipendenti dell’Asl di Prato. Stefano Simonetti, per 10 anni direttore amministrativo dell’Asl di Pistoia, ora in pensione, si discolpa così: «Bisognerebbe leggere bene la sentenza e poi mi pare che in Campania abbia vinto le primarie un esponente del pd condannato in primo grado. E allora di cosa stiamo parlando?» A voi i commenti...
www.riparteilfuturo.it

PEPE MUJICA NON E' PIU' PRESIDENTE

mujicaweb-580x580 copia copia


Il 1 marzo José Alberto Mujica Cordano ha passato le consegne della Presidenza dell’Uruguay Tabaré Vazquez, che da decenni appartiene alla sua stessa coalizione, il Frente Amplio. In questi 5 anni Pepe, come lo chiamano tutti, anche durante la cerimonia di saluto a Montevideo, ha saputo cambiare il suo Paese e stupire il mondo.

Una storia importante e dura quella di Mujica: studente e lavoratore fin da bambino, figlio del popolo e della classe contadina si unì ben presto alla guerriglia tupamara combattendo contro la dittatura militare che governò l’Uruguay dal 1973 al 1985. Passò in carcere 15 anni, fra torture, isolamento e minaccia di esecuzione. A 60 anni ha deciso di continuare a lottare per il suo Paese che ormai si era avviato sulla strada della democrazia divenendo prima deputato, poi ministro ed infine trionfando alle elezioni presidenziali del 2009. E come presidente dimostrò, contro tutto quello che la politica ci ha finora insegnato, che si può vivere e governare secondo i propri principi e quello che si professa.

INCENERITORE ACCAM DI BUSTO ARSIZIO ( VA ) DEVE CHIUDERE .



Busto Arsizio e l'Alto Milanese cambiano pagina e cominciano ad accomiatarsi dall'inceneritoreche per 40 anni ha fatto ombra sulla città con i suoi camini e il pennacchio di fumo. A ratificare la svolta nella politica di gestione del rifiuto sono stati i 27 comuni soci del consorzio Accam riuniti in assemblea lunedì sera. Davide ha battuto Golia, i 14 piccoli comuni che volevano lo spegnimento dell'inceneritore hanno portato dalla loro parte due amministrazioni di peso come Gallarate e Legnano, inizialmente orientate verso la ristrutturazione di una linea di incenerimento, e sono riusciti a cambiare completamente la linea politica sui rifiuti si un bacino di 450 mila abitanti. Il voto in assemblea dice che il 53% si è espresso a favore della chiusura dell'inceneritore e per la realizzazione della fabbrica dei materiali e di un impianto dell'umido, il 32% si è astenuto (compreso Busto Arsizio, ndr) e il 15% a votato a favore del revamping.
 Festeggia anche Marco Cirigliano di Sel che dichiara di «esser felice di dar parte di una decisione storica». ( da VN )

TRUFFA AI CASELLI AUTOSTRADALI :scambio di biglietti

truffa biglietto autostrada

Si tratta di una truffa " ingegnosa " quanto semplice che prevedeva almeno due persone concorde sulla truffa
Se un tizio ( autotrasportatore ) entrava in autostrada a Melegnano ( MI ) per andare a Napoli ed un altro da Roma doveva venire a Milano , quello che veniva da Roma usciva a Lodi , e quello che andava a Napoli usciva a Roma . A metà strada si scambiavano i biglietti per cui quello che era entrato a Melegnano figurava che era uscito a Lodi ( MI ) e viceversa .




POSTE : ANCORA NULLA DI FATTO !


Pur rappresentando solo la lista civica Mercallo Possibile , sabato 28  ero a Brebbia in occasione dell’incontro dei sindaci della provincia di Varese ,organizzato per discutere le iniziative da adottare onde impedire la chiusura di alcuni uffici e la riduzione oraria di altri .
Ancora una volta, grazie alla cortesia del sindaco ospite Domenico Gioia ,  ho potuto  portato in questa sede il disagio dei miei concittadini che frequentemente  devono affrontare lunghe, estenuanti code per usufruire di questo servizio pubblico .
Nonostante le proteste apparse anche sui media provinciali, l’ufficio postale di Mercallo continua da mesi  a funzionare col 50% del suo organico effettivo, senza che la direzione delle Poste adotti opportuni provvedimenti .
Con l’eventuale chiusura dello sportello di Corgeno di Vergiate aumenterà il numero di persone che usufruiranno di quello di Mercallo.
Il dibattito ha evidenziato un certo scoramento da parte dei sindaci presenti che hanno dovuto  constatare oltre la mancata adesione di tanti altri colleghi ,anche l’assenza di  segnali positivi  da parte delle Poste dopo la presa di posizione di qualche  settimana fa .
 E’ verosimile che la chiusura ed il ridimensionamento di migliaia di uffici postali faccia  parte di una strategia concordata tra  il governo Renzi  e  Luisa Todini , già eurodeputato di Forza Italia e consigliere RAI in quota Lega-Pdl , designata pochi mesi fa presidente delle Poste dallo stesso capo del governo

UNA AL GIORNO-FOTO OSSESSIONANTE O "PIOACENTE " ?

Immagine Articolo

Esiste una pagina Facebook dove ogni giorno viene pubblicata la stessa foto di Toto Cotugno. Ogni giorno sempre la stessa dal 20 giugno del 2014! L'immagine non ha alcun commento, in compenso sono sempre più di un centinaio i commenti degli affezionati, alcuni veramente esilaranti. 
Ogni giorno i "mi piace" alla foto sono circa 3.000; il gruppo, con i suoi 63mila "like" è diventato così famoso che ne ha parlato pure il Washington Post.

lunedì 2 marzo 2015

DI VITTORIO

DIALOGO INTERELIGIOSO A BUSTO ARSIZIO ( VA )

Seminario di studio - Dialogo interreligioso

“ Il Sacro nelle Religioni. Incontro con l’ Assoluto e comunicazione fra gli uomini”
In collaborazione con: Decanato di Busto Arsizio
PAOLO LUIGI BRANCA - Università Cattolica del S. Cuore – Milano;
SHAHRZADE HOUSHMAND, Islamologa; 
GIUSEPPE LARAS, già Rabbino capo ad Ancona e Livorno;
VEN. LAMA PALIJN TULKU RINPOCE, monaco buddista, Fondatore e guida spirituale del Centro Studi Tibetani Mandala di Milano;
Mons. Don GIUSEPPE GRAMPA, Università di Padova e Milano.
9 marzo 2015 Ore 21.00 - Sala Tramogge, Mulini Marzoli – Busto Arsizio (VA)

DAL FAMIGERATO " SBLOCCA ITALIA " AL GEMELLO " SBLOCCA TOSCANA "



L’avanzatissimo Piano Paesaggistico per la Toscana, elaborato da Anna Marson, rischia di saltare perché il pacchetto di emendamenti presentato dal Pd svuota il Piano al punto tale da renderlo inerte. La cosa inquietante è che negli emendamenti di Forza Italia troviamo non solo la stessa volontà, ma le stesse identiche parole presentate dai democratici. 

Siamo evidentemente di fronte al tentativo di imporre a Rossi uno Sblocca Toscana, perfettamente allineato a quell’asse Renzi-Lupi che ha partorito lo Sblocca Italia, che è un triplo salto mortale nel passato, con il ritorno ad un consumo di suolo senza freni, e ad un totale asservimento dell’interesse pubblico agli interessi privati di lobbies industriali, edili ed estrattive.( Salviamo il paesaggio )

VARESE - SINDACO LEGHISTA NEGA CITTADINANZA ITALIANA -SI DEL PREFETTO

          © ANSA                                                                                                                                                   CAIRATE ( VA )-Ha dovuto rivolgersi ad un avvocato per ottenere quanto le spettava .
 'L'acquisto della cittadinanza per matrimonio è un diritto soggettivo per il quale non è previsto che si debba verificare l'integrazione di una persona, e quindi neanche la conoscenza dell'italiano': così il prefetto di Varese Giorgio Zanzi ha risposto al sindaco di Cairate, Paolo Mazzucchelli, che venerdì si era rifiutato di far prestare il giuramento per diventare italiana a una donna indiana. Rani Pushpa, 56 anni, si era rivolta agli avvocati per quel comportamento ritenuto 'discriminatorio'.( Ansa )

FRIULI-12 AUTISTI AMBULANZE PAGATI DA MESI PER NON FARE NULLA

UDINE - «Pagati da mesi per non fare nulla» chiusi in unufficio triestino della Croce rossa.
«Arriviamo e timbriamo il cartellino. Poi stiamo in una stanza ad aspettare che qualcuno ci dia buone notizie: noi vorremmo lavorare».

È il paradosso burocratico in cui si trovano incagliati dodici ex precari friulani della Cri, quasi tutti della provincia di Udine tranne un goriziano, autisti soccorritori di ambulanze fra i 35 e i 59 anni stabilizzati a luglio dopo un contenzioso in cui sono stati seguiti dalla Fialp Cisal.

Ora i dodici ex precari, sostenuti dal sindacato, chiedono solo una cosa: «Utilizzateci, mandateci dove volete, ma utilizzateci - dice Alessandra Piazzalunga, 52 anni, di Tavagnacco (Ud) delegata della Cisal -. C’è carenza di qua, c’è carenza di là... Potremmo anche salvare vite umane tornando a fare il lavoro che facevamo prima: la gran parte operava in emergenza, tranne un paio che gestivano la centrale operativa per i trasporti».

( da Il gazzettino )

UNA AL GIORNO -LECCARE I PALI CHE PASSIONE !

Immagine Articolo

Secondo uno studio, scientifico, di Chris Mason, ricercatore presso il Weill Cornell Medical College, leccare i pali della metropolitana di New York non comporta danni alla salute: "Sarebbe meglio non leccare tutti i pali. Anche se probabilmente non avreste grandi problemi in seguito. Lavatevi le mani e non andate in giro con una ferita aperta".

domenica 1 marzo 2015

LA RI-PRESA IN GIRO



Morgione su Varesenews

EMERGENCY ,AIUTATI A CASA LORO....SENZA UCCIDERLI !


E come da migliore tradizione, foto di gruppo dopo la consegna dei diplomi e poi balli, canti e spettacolo con parenti, amici e membri della comunità!
Nel campo profughi di Mayo, in ‪#‎Sudan‬, abbiamo formato 47 volontari che saranno impiegati come "sentinelle" per la promozione della sanità e della medicina preventiva: grazie alla formazione che hanno ricevuto, sono in grado di riconoscere eventuali segnali di pericolo o di bisogno di cure nei bambini che abitano nel campo, per intercettare le malattie nella loro prima fase e mandare i bambini a rischio a farsi visitare nel nostro Centro pediatrico.
I "volontari sentinella" fanno parte del progetto "La partecipazione della comunità per rafforzare la salute materno-infantile nel campo profughi di Mayo", durato tre anni e co-finanziato dall'Unione Europea (European Commission - Development & Cooperation - EuropeAid).