domenica 24 giugno 2018

PIARIO ( BG ) SINDACI E POPOLAZIONE CONTRO LA CHIUSURA DEL PUNTO NASCITE

piario assemblea mamme

PIARIO ( BG )-Un furgoncino parcheggiato sul piazzale antistante l’ospedale Locatelli di Piario, addobbato con il tricolore e dei palloncini colorati. Tanti passeggini e tanti bambini, ma anche tante donne che tra qualche settimana diventeranno mamme, e che hanno scelto, con la loro presenza, di testimoniare il valore che l’ospedale di Piario ha per l’intero territorio.
La manifestazione di sabato 24 giugno contro la chiusura del punto nascita dell’ospedale in Alta Valle Seriana è stata soprattutto la manifestazione delle famiglie. D’altra parte l’idea di incontrarsi per ribadire l’importanza del presidio era nata proprio dalle mamme. «Un’idea nata spontaneamente - spiega Victoria Nartea, di Onore - dopo aver letto la notizia della chiusura del reparto sui giornali. La mia esperienza, otto mesi fa, quando è nata Amélie, in questo ospedale è stata stupenda: non sono stata trattata come un numero, ma come una donna. Credo sia assurdo che sia un numero il discrimine che sancisce la chiusura di un reparto».

CARDINALE DELPINI CONTRO I CATTOLICI CHE VANNO A MESSA E RESTANO INDIFFERENTI SULLA TRAGEDIA DEI MIGRANTI !

Migranti, l'arcivescovo di Milano Delpini:  "No all'impotenza dei cristiani mentre c'è chi muore in mare"

MILANO-"Vorremmo che nessuno rimanga indifferente, che nessuno dorma tranquillo, che nessuno si sottragga a una preghiera, che nessuno declini le sue responsabilità": si chiude così il documento firmato dal Consiglio Pastorale Diocesano con l'arcivescovo di Milano Mario Delpini che esprime "un condiviso disagio" per quanto sta accadendo sulla questione migranti.
Nel documento si ricorda che la comunità internazionale, l'Europa e l'Italia non possono "rassegnarsi all'impotenza, a interventi maldestri, a logorarsi in discussioni e contenziosi, mentre uomini e donne, bambini e bambine muoiono in mare, vittime di mercanti di esseri umani" e i governanti italiani non possono sottrarsi "al compito di spiegare quello che stanno facendo, di argomentare di fronte ai cittadini il loro progetto politico, che onori la Costituzione, la tradizione del popolo italiano, i sentimenti della nostra gente"

"Possono i cristiani stare tranquilli e ignorare i drammi che si svolgono sotto i loro occhi?", recita il documento in uno dei suoi punti più forti. "Possono coloro che partecipano alla Messa della domenica essere muti e sordi di fronte al dramma di tanti poveri, che sono, per i discepoli del Signore, fratelli e sorelle? Gli innumerevoli gesti di solidarietà - conclude il documento - la straordinaria generosità delle nostre comunità può consentire di 'avere la coscienza a posto', mentre intorno a noi c'è gente che soffre troppo, che fa troppa fatica, che paga a troppo caro prezzo una speranza di libertà e di benessere?"

A QUANDO IL VACCINO CONTRO L'IGNORANZA ?

L'immagine può contenere: testo

Sul sito di ROBERTO BURIONI MEDICO

Condiviso da Andrea Bagaglio medico

MARCHISIO ACCOGLIE L'APPELLO DELL'ONU PER I RIFUGIATI

Marchisio si schiera con i rifugiati: "Tu da che parte stai?". Ma piovono insulti razzisti

TORINO -Claudio Marchisio si schiera in favore della campagna lanciata dall'Unhcr, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite in occasione della Giornata mondiale del rifugiato che si è celebrata ieri, 20 giugno, recita: "Guerre e violenza costringono ogni giorno migliaia di famiglie ad abbandonare le proprie case e ad affrontare pericolosi viaggi alla ricerca di protezione, dignità e un futuro per i propri figli. Io credo sia il momento di chiedere ai leader mondiali delle soluzioni concrete e di stare dalla parte dei più deboli. E tu da che parte stai?".
Gli idioti razzisti si sono scatenati ...ma ci sono molti che apprezzano ....da che parte sta Marchisio .
Tra chi risponde a critiche e insulti, c'è una ragazza che risponde: "Guarda, io sono lavoratrice precaria, guadagno in un mese quanto Marchisio in due giorni. Eppure la penso come lui e sono antifascista. Non c'è correlazione tra reddito e cervello". E ancora: "Da tifoso juventino sono orgoglioso di te". 

IL NONNO DELLA DEPUTATA LEGHISTA FA AFFARI COI MIGRANTI !!!!!!!!!

Gambara – Veduta

GAMBARA ( BS )Una vita passata nella Lega e il nonno paterno che affitta un immobile di sua proprietà a chi ospita i richiedenti asilo in un angolo della provincia bresciana dove gli stranieri sono tanti quasi quanti i residenti. E' la storia di Eva Lorenzoni, dallo scorso 4 marzo deputata del Carroccio. E' bresciana di Gambara, un paese di 5mila abitanti con una frazione, Corvione, dove i residenti sono 110 e i profughi 90. "Ma nelle prossime settimane ne arriveranno altri venti" spiega il sindaco Ferdinando Lorenzetti. In questa porzione di Bassa bresciana i richiedenti asilo sono ospitati nelle stanze dell'ostello Corvione, un ex ristorante trasformato in centro profughi. Il proprietario è Gianfranco Lorenzoni, il nonno della deputata leghista. "Lo abbiamo dato in affitto, ma certo sappiamo come è stato trasformato" ammette la moglie dell'uomo. "Cosa dice mia nipote? Certo è arrabbiata. Anche io sto con Salvini, ma la colpa è di chi va a prenderli questi profughi" continua la nonna di Eva Lorenzoni. Dal 2015, cioè dai primi arrivi degli immigrati a Corvione di Gambara, la nipote è in rotta con il nonno. In questa zona della Bassa bresciana tutti sanno di chi è la proprietà dell'ostello dei profughi, ma il caso è sempre stato tenuto sotto traccia.

OSPEDALE -ANCHE I SINDACI SI INC...ARRABBIANO E COMINCIANO A PENSARLA COME IL COMITATO !

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

ANGERA ( VA )A conclusione dell’incontro del 22 , l’assemblea dei sindaci ha rimarcato come «La scelta di Regione Lombardia di chiudere il punto nascite dell’ospedale Ondoli di Angera non è condivisibile, alla luce delle PROMESSE , che parevano ben altre».
I sindaci sottolineano inoltre che: «Questa chiusura non deve in alcun modo essere un pretesto per depauperare ulteriormente la struttura, riferendosi in particolar modo alla ventilata chiusura della pediatra, ma facendo anche riferimento ad altre situazioni, che vanno regolarizzate».( ONCOLOGIA , CHIRURGIA ...PRONTO SOCCORSO ... ? N.D.R ).
I sindaci ricordano l’incontro del 31 maggio avvenuto con l’assessore regionale Gallera: «Durante il quale i nostri rappresentanti hanno avuto conferme e rassicurazioni sull’impegno a mantenere e sostenere la funzionalità e le attività dei reparti, per garantire un servizio di totale efficienza del pronto soccorso, come riferimento della popolazione locale».
I sindaci hanno ribadito, come priorità assoluta, quella di «Mantenere il presidio pediatrico nella struttura, per non provocare gravi disservizi e disagi alle famiglie e ai piccoli pazienti», confidando nel fatto che «Il confronto continuo e la collaborazione di tutte le parti coinvolte porterà sicuramente a un risultato positivo, permettendo di tutelare e avvantaggiare la popolazione coinvolta».( varesenes )


UNA AL GIORNO : " MUMMY " ?

La Regina Elisabetta e il Principe Filippo festeggiano 70 anni di matrimonio

La faccia della Regina Elisabetta quando Carlo l’ha chiamata “mummy” è impagabile. E’ successo durante il concerto per festeggiare il 92esimo compleanno della Regina al Royal Albert Hall.
Il principe Carlo ha preso parola davanti al pubblico e l’ha chiamata prima Vostra Maestà e poi “mamma” e alla vecchia signora per poco non prende un colpo.
Era la prima volta. 

UNO, DUINO TRINO , QUATRINO, CINQUINO ...TOMBOLA !

L'immagine può contenere: testo

sabato 23 giugno 2018

LUDOPATIA E' UNA MALATTIA MENTALE !

Un uomo  preso da un videogioco © Ansa

L'Oms ha riconosciuto ufficialmente la dipendenza da videogame come una patologia. Il 'gaming disorder' è stato infatti inserito nel capitolo sulle patologie mentali dell'International Classification of Diseases (ICD), l'elenco ufficiale delle malattie il cui aggiornamento è stato appena pubblicato. Secondo il nuovo elenco, che contiene oltre 55mila diverse malattie, la dipendenza da gioco digitale consiste in "una serie di comportamenti persistenti o ricorrenti che prendono il sopravvento sugli altri interessi della vita". Tra le altre caratteristiche della patologia, ha spiegato Vladimir Poznyak, del dipartimento per la salute mentale dell’Oms durante una conferenza stampa, c’è "il fatto che anche quando si manifestano le conseguenze negative dei comportamenti non si riesce a controllarli" e "il fatto che portano a problemi nella vita personale, familiare e sociale, con impatti anche fisici, dai disturbi del sonno ai problemi alimentari". 

A MILANO 10.000 A PRANZO MULTIETNICO CON SINDACO E ARCIVESCOVO

 © ANSA

MILANO-Oltre 10 mila persone hanno affollato oggi il Parco Sempione per partecipare al grande pranzo multietnico 'Ricetta Milano' promosso dall'amministrazione con le associazioni. "Le paure le hanno tutti, anch'io. Però Milano le paure le gestisce, non le butta addosso agli altri" ha detto il sindaco Giuseppe Sala.
    "Milano - ha aggiunto - non ha paura della diversità, perché ci costruisce un futuro e lo fa da 26 secoli. Sono l'anti Salvini a Milano, qui c'è un modello che può funzionare". Al pranzo è intervenuto monsignor Mario Delpini: 'Milano - ha detto l'arcivescovo - è benedetta perché dà da mangiare a tutti quelli che arrivano qui e perché soccorre quelli che non hanno soccorso". Presenta all'iniziativa anche Roberto Saviano. "Spero - ha detto lo scrittore - che una parte di chi ha votato il M5s sappia che è diventato la stampella di un partito xenofobo e violento. Ora facciamo una giornata in cui chiediamo la restituzione dei 50 milioni rubati dalla Lega allo Stato italiano".
   

IL VATICANO CONDANNA A 5 ANNI MONS. CAPPELLA PER MATERIALE PEDOPORNOGRAFICO

Piazza San Pietro © Ansa

CITTA' DEL VATICANO -L'ex diplomatico vaticano, mons. Carlo Alberto Capella, è stato condannato a 5 anni di reclusione e 5mila euro di multa, per detenzione, cessione e trasmissione di materiale pedopornografico. Lo ha deciso il Tribunale Vaticano. Il Promotore di Giustizia aveva chiesto per l'ecclesiastico 5 anni e 9 mesi di reclusione e 10mila euro di multa. 
Nel dispositivo della sentenza, letto dal Presiedente del Tribunale vaticano Giuseppe Dalla Torre, dopo circa un'ora di Camera di Consiglio, monsignor Carlo Albero Capella è stato riconosciuto "colpevole" del reato di "divulgazione, trasmissione, offerta e detenzione" di materiale pedopornografico. Ai 5 anni e 5mila euro di multa si arriva partendo dal fatto che è stata comminata una pena base di 4 anni di reclusione e 4mila euro di multa, aumentata dalla "continuazione del reato e bilanciata dalle circostanze attenuanti generiche" concesse in virtù del "contegno processuale dell'imputato". E' stata anche decisa la confisca del materiale sequestrato e Capella è stato condannato anche al rifacimento delle spese processuali. 

APPLAUSI !

L'immagine può contenere: testo

Quando ho letto la notizia pensavo ad una BUFALA  , poi sono andato sul sito ed ho verificato che è tuttovero !

CANE IN UFFICIO FA BENE A TUTTI !

Bovaro del Bernese (Berner Sennenhund)

Dopo il cane in ospedale ecco il cane in ufficio ...che fa bene a tutti .
I cani creano momenti di distrazione che rilassano e rimettono in equilibrio la mente, migliorano l’umore aumentando la produttività, eliminano la fissità del pensiero, favoriscono relazioni sincere incrementando il dialogo. Sono solo alcuni dei benefici che si ottengono portando il proprio cane in ufficio, un vero e proprio toccasana non solo per i dipendenti, ma anche per le aziende che vedono la forza lavoro migliorare in motivazioni, creatività e operatività. 

ECCO INFINE IL DECALOGO DEI BENEFICI PER AZIENDE E DIPENDENTI CHE LAVORANO AL FIANCO DEL PROPRIO CANE STILATO DALLA MASTER COACH MARINA OSNAGHI:
1. Gli amici a 4 zampe stimolano legami profondi e sinceri, liberi da maschere e ambiguità relazionali e fanno vivere momenti di serenità e gioia. 
2. Accarezzare un animale è di gran lunga uno dei gesti anti stress più potenti che ci siano: un momento di distrazione che rilassa e rimette in equilibrio la mente. 
3. Il movimento che si fa con la mano per accarezzarli e con la testa e gli occhi per guardarli, aiuta ad interrompere gli spasmi della muscolatura striata che vengono provocati dall’ansia del risultato dai conflitti fra colleghi e dalle troppe ore in ufficio. 
4. La sua presenza fa riprendere il contatto con l’esterno: toglie dalla fissità del pensiero e permette di ‘staccare’ per ‘riattaccare’ con più forza. Evitando così di rimanere bloccati a fissare il pc senza pensare.
5. Le persone, specialmente quelle che vivono da sole, risolvono la ‘colpa’ di aver lasciato il migliore amico a casa da solo, con conseguente aumento della serenità.
6. La sua presenza in ufficio crea nel proprietario un ancoraggio positivo verso il luogo di lavoro, che aumenta il suo piacere di recarsi e permanere in ufficio.
7. Diventa un punto di incontro e favorisce il dialogo. Uno dei problemi più grandi di questa epoca perennemente connessa, è il fatto che non ci si parla. Parlare genera idee, l’animale è un fattore che potenzia la relazione. Basta pensare quando incontriamo un estraneo con un bel cucciolo o un cane che ci piace. Attacchiamo discorso con più facilità. 
8. Permette alle persone di conoscersi di più.
9. Può migliorare l’umore delle persone e quindi l’atmosfera nel team e sul luogo di lavoro.
10. L’azienda che permette la presenza dei 4 zampe, sale immediatamente nella stima dei suoi impiegati e diventa un luogo all’avanguardia nella cura dei dipendenti.

RIFIUTI BRUCIATI NEI CEMENTIFICI - AUDIZIONE A BRUXELLES-COME E' ANDATA .



Ecco il riassunto di come è andata a Bruxelles .

Ieri, 18 giugno, è stata presentata alla Commissione Petizioni della UE, presso il Parlamento Europeo, la petizione contro l’utilizzo di rifiuti (CSS) nei cementifici e contro la scelta unilaterale dell’Italia di considerare il CSS come un combustibile “non più rifiuto” (end of waste).
Le conclusioni sono sintetizzate dal primo presentatore (Attilio Agazzi) qui sotto :
"Oggi, con la discussione della petizione, sono stati raggiunti due risultati importanti:

1-La presidente della commissione ha dichiarato che scriveranno una lettera alle istituzioni Italiane, chiedendo di prestare attenzione alle diffuse preoccupazioni che questa vicenda sta creando nei cittadini.

2-La Petizione resterà aperta, con possibilità di approfondire il tema mediante studi e casi futuri, che potranno supportate ulteriormente le nostre ragioni.

Quindi, con oggi, non si chiude nulla: si aprono invece nuove possibilità per approfondire il tema e riproporlo all’attenzione della Commissione Petizioni quando avremo dati e studi capaci di incidere maggiormente sull’immobilismo decisionale della Commissione Europea.

Teniamo alta l’attenzione e facciamo girare ogni informazione che può essere utile, saranno tutti tasselli per un futuro approfondimento."

PERSONALMENTE SONO PERPLESSO !

VACCINI : IO, MEDICO , STO CON GINO STRADA( MEDICO ) E ROBERTO BURIONI ( MEDICO )

L'immagine può contenere: bevanda  Questo è un vaccino contagioso e dannoso

In lombardo : Pirlot vaccine

Gino Strada : " un genitore che non vaccina i figli è un cretino "!  In lombardo " pirla "

UNA AL GIORNO : IL ( SOLITO )PIRLA !

 Padri tifosi (troppo)

E' successo in un torneo in Piemonte .
Partitella di calcio tra dodicenni  Sabato pomeriggio giocano la squadra di  casa con un'altra ,categoria esordienti 2006. La partita la sta vincendola squadra di casa per 2 a 0 ma dalle tribune il padre di un giocatore della squadra vincente non smette di insultare alternativamente l’arbitro e il guardalinee e mano a mano tutti i giocatori. 
In quelle categorie l’arbitro è un dirigente della squadra e il guardalinee un ragazzino e l’uomo continua a gridare minacce e insulti così forte che la partita viene sospesa. PIRLA !

venerdì 22 giugno 2018

"112 PERICOLOSO PER I PAZIENTI" . PAROLA DI DIRETTORE !

L'Europa non ci ha chiesto di sostituire il numero di emergenza 118 con il 112 ma di affiancarlo © Ansa

Ci siamo sempre chiesti quale fosse la filosofia che sottintendesse la nascita del 112 , numero unificato per tutte le emergenze ( 118, 115, ...113 ...) - L'unica spiegazione è il risparmio economico, non la praticità .
"Il tempo che passa tra una telefonata di soccorso, al momento in cui arriva un'ambulanza, rappresenta il discrimine stesso tra una vita salvata e una vita persa. In Italia, da quando sono entrate in funzione le Centrali di risposta con il numero unico 112, il tempo prezioso di intervento si è dilatato. Colpa dello smistamento delle chiamate e del passaggio da un operatore all'altro.
"L'Europa non ci ha chiesto di sostituire il numero di emergenza 118 con il 112, ma di affiancarlo. Invece l'Italia ha istituito il 112 eliminando gli altri numeri. Non solo, Bruxelles non ci ha neppure chiesto di spendere soldi pubblici per le costosissime Centrali uniche di risposta". La denuncia arriva proprio dal presidente nazionale della Società italiana sistema 118 Mario Balzanelli. Che chiede per i cittadini italiani le stesse modalità del resto d'Europa: l'accesso diretto al Sistema di emergenza territoriale, cioè il nostro 118.
E spiega:  "In caso di arresto cardiaco improvviso, che uccide circa 8 italiani all'ora, per ogni minuto che passa dall'insorgenza dell'evento si perde mediamente il 10% di possibilità di ripristino della circolazione spontanea". Quindi la domanda è: "Chi di noi è disponibile, per un solo minuto perso nelle operazioni di doppio passaggio tra 112 e 118, in quei momenti terrificanti, a cedere quel 10% di possibilità di tornare a vivere?".

SALVINI : 10 VACCINI SONO INUTILI ....DANNOSI...PERICOLOSI !

L'immagine può contenere: testo

FIRENZE - Sulla questione dei vaccini "garantisco l'impegno preso in campagna elettorale nel permettere che tutti i bimbi entrino in classe, vadano a scuola", perché "la priorità è che i bimbi non vengano espulsi dalle classi" anche se non vaccinati. Lo ha affermato Matteo Salvini, ministro dell'Interno, intervenendo telefonicamente a RadioStudio54.
    A proposito di una eventuale rimozione degli obblighi vaccinali, Salvini ha puntualizzato che al governo "siamo in due, c'è un'alleanza Lega-M5s, bisogna ragionare anche con gli alleati, al ministro Grillo ho iniziato a parlare di questi temi", e dunque "continueremo, perché ritengo che 10 vaccini obbligatori siano inutili e in parecchi casi pericolosi se non dannosi", ha concluso il ministro, inviando un ringraziamento "per il loro coraggio" ai ricercatori Antonietta Gatti e Stefano Montanari.

FEMMINICIDIO A TORINO

Uccisa a coltellate, fermato il marito

TORINO -Tragedia familiare questa notte nel quartiere Borgo Vittoria di Torino. Per cause ancora in corso di accertamento, un cittadino romeno di 47 anni, forse al culmine di una violenta lite, ha ucciso la moglie, 38enne, con diverse coltellate. Ora l’uomo è sottoposto a fermo da parte della Squadra mobile intervenuta sul luogo dell’accaduto. Sono in corso accertamenti per capire il movente dell’aggressione.

SOTTOSEGRETARIO GAETTI ( M5S ) INCONTRA MEDICO FREE-VAX RADIATO !

L'immagine può contenere: testo

L’incontro di un sottosegretario con dei genitori “free vax” capitanati da un ex-medico radiato dall’ordine (avete letto bene: RADIATO) non promette nulla di buono .