lunedì 5 agosto 2019

DALL'INFERMIERE A DOMICILIO ALL'INFERMIERE DI PARROCCHIA !

Nasce l'infermiere 'di parrocchia', accordo tra Cei ed Asl © Ansa

Nasce, come progetto pilota in tre regioni italiane, 'l'infermiere di parrocchia': avrà l'obiettivo di intercettare i bisogni dei cittadini più deboli ed emarginati, per varie ragioni non facilmente raggiunti dalla Sanità pubblica. La novità è frutto di un accordo siglato tra la Cei e l'Asl Roma 1, ma che si realizzerà anche in altre due diocesi: ad Alba, nelle Langhe piemontesi, e a Tricarico in Basilicata.
Il progetto dell'Infermiere di parrocchia, spiega De Palma-presidente del sindacato degli infermieri Nursing Up - intende sperimentare la presenza di un infermiere di comunità inviato dall'Asl nelle parrocchie, le quali avranno il ruolo, attraverso un referente di pastorale della salute, di raccogliere a monte richieste e bisogni. L'infermiere di parrocchia, una volta acquisiti i dati dei pazienti, si incaricherà di attivare procedure e servizi utili al soddisfacimento delle richieste. 

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO