venerdì 26 ottobre 2018

S&P conferma rating Italia BBB, outlook rivisto al negativo

Foto d'archivio della sede di Standard and Poor's © ANSA


L’agenzia di rating Standard &Poor’s ha confermato il giudizio sull’Italia, abbassando però l’outlook da «stabile» a «negativo».  L’agenzia ha rivisto al ribasso le stime di crescita all’1,1% per quest’anno e per il prossimo. L’agenzia inoltre prevede che il deficit si attesterà nel 2019 al 2,7% del Pil contro il 2,4% del governo. 

Il giudizio in punti  

• Il piano economico del governo rischia di indebolire la performance di crescita dell’Italia 

• La decisione di aumentare il debito pubblico rischia di soffocare l’incipiente ripresa del settore privato 

• Il piano rappresenta un’inversione rispetto al precedente consolidamento di bilancio 

• Il debito pubblico aumenterà 

• La politica economica e fiscale del governo italiano sta pesando sulle prospettive di crescita del Paese 

•  Le impostazioni hanno eroso la fiducia degli investitori

• L’annullamento parziale della Legge Fornero sulle pensioni, se attuata in pieno, invertirà i guadagni della precedente riforma e minaccerà la sostenibilità di lungo termine dei conti pubblici.  

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO