lunedì 9 gennaio 2017

I MORTI DI MODENA



Oggi MODENA ricorda l'anniversario della barbara uccisione di sei operai durante una manifesazione sindacale di protesta per la serrata decisa dal signor Orsi, ex gerarca fascista e padrone delle Fonderie Riunite, avvenuta il 9 gennaio 1950. 
Vorrei anche ricordare che uno dei giovani uccisi, Arturo Malagoli di soli 20 anni, apparteneva ad una famiglia contadina di Nonantola assai numerosa (12 figli) e che Palmiro Togliatti (allora segretario del P.C.I.) assieme alla sua compagna Nilde Jotti, vollero adottare la sua sorellina più piccola Marisa Malagoli Togliatti.( Tullio Quoianni )

 I sei operai erano Angelo Appiani, Renzo Bersani, Arturo Chiappelli, Ennio Garagnani, Arturo Malagoli e Roberto Rovatti, mentre altre 200 persone rimasero ferite.

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO