lunedì 30 dicembre 2019

ALBERGATORE RIFIUTA DI OSPITARE RAGAZZI AUTISTICI CON GENITORI

Nostri figli autistici rifiutati dall'hotel

FERENTINO ( Frosinone )-Una lunga lettera aperta per denunciare un episodio di discriminazione. Questo quanto fatto da alcuni genitori che a metà dicembre, raccontano, si sono visti rifiutare la prenotazione per Capodanno da un albergo di Ferentino, in provincia di Frosinone, a causa dell'autismo dei figli. Troppo per la 'Famiglia TMA' - questa la firma della missiva inviata alla pagina Facebook 'Vorrei prendere il treno' del CAV , IACOPO MELIO ( nominato giorni fa da Mattarella )e presto diventata virale - che ha così deciso di rendere pubblico il caso. "Vi raccontiamo questa storia - scrive il gruppo di genitori -, non per scatenare una gogna mediatica, ma perché quando succedono certe cose è nostro dovere quello di non girare la testa dall'altra parte e combattere per questo sacrosanto diritto".
Quest'anno - spiegano - avevamo deciso di trascorrere tutti insieme, il capodanno in un locale, per regalarci un momento di sana 'normalità' e donare ai nostri figli una nuova esperienza che possa contribuire anche al nostro enorme lavoro di integrazione sociale. Decidiamo per le Terme Pompeo - Centro Termale Lazio, un centro termale in provincia di Frosinone, dotato oltre a tutto il resto anche di un reparto pediatrico ad hoc.



 Dopo una prima risposta di disponibilità assoluta ad accoglierci - lamentano -, c'è stata una marcia indietro repentina nel momento in cui è stata nominata la parola 'AUTISMO'". Secondo quanto scritto dai genitori, il direttore della struttura a quel punto avrebbe infatti "trovato un mare di scuse per giustificare la sua decisione a non ospitarci", dalla mancanza di una "struttura idonea" fino alla necessità di "garantire tranquillità e relax per i nostri clienti". Giustificazioni che la Famiglia TMA ha rispedito al mittente, augurando infine al direttore "buon lavoro e buone feste in compagnia dei suoi ospiti 'normali' da parte di tutte le nostre famiglie AUTISTICHE con i loro ragazzi". A corredo della lettera, un post scriptum dove si segnala come quanto raccontato sia "ampiamente documentato sia in forma audio che scritta".

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO