domenica 3 dicembre 2017

UN MATRIMONIO ALLUNGA ...LA MENTE

Matrimonio allontana il rischio demenza

La fede al dito, secondo uno studio pubblicato sul 'Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry', potrebbe avere un effetto protettivo per la mente, abbattendo il rischio di sviluppare demenza. 

Da quanto emerge, restare single per il resto della propria vita potrebbe impennare il rischio di demenza del 42% rispetto alle coppie sposate. Anche chi rimane vedovo vede aumentare le proprie probabilità del 20%. Le ragioni di questo effetto scudo correlato al matrimonio potrebbero essere diverse. Le coppie che convolano a nozze, è la riflessione di Laura Phipps di Alzheimer's Research Uk, "tendono a essere in condizioni finanziarie migliori, un fattore che è strettamente interconnesso con molti aspetti della nostra salute". Non solo: "I coniugi possono incoraggiarsi l'un l'altro ad adottare abitudini salutari", facendo da 'custodi' della salute del partner, "oltre fornire un importante sostegno sociale".

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO