sabato 2 settembre 2017

INSULTI E VESSAZIONI RAZZISTI CONTRO VICINI DI CASA PER ANNI: IL GIUDICE ORDINA L'ALLONTANAMENTO



TORINO-Insulti razzisti vicini di casa via Ascoli | Vessazioni ai vicini marocchini | Cacciata di casa dal giudice
Finisce fuori casa per ordine di un giudice la donna italiana di 56 anni residente in via Ascoli 3 che quattro anni fa era stata condannata per stalking con l'aggravante dell'odio razziale.
La pena, due anni e sei mesi, non aveva fermato la donna che da allora a oggi aveva continuato a insultare e vessare i suoi vicini di casa marocchini, che hanno continuato a denunciarla.
A fine agosto 2017 una delle denunce ha trovato sbocco nella richiesta del pm Francesco Pelosi, che ha chiesto al gip la misura cautelare dell’allontanamento dall'abitazione, in quanto l'italiana è "socialmente pericolosa". Un provvedimento, il divieto di dimora, che l'aveva già colpita nel 2012 ma a cui lei non aveva ottemperato, finendo per questo in carcere.
La donna è accusata di una serie di angherie (iniziate addirittura nel 2007) nei confronti della famiglia marocchina: sale e grasso gettati sul ballatoio, alcol gettato sulla porta di casa, escrementi del cane lasciati sullo zerbino e pugni sul muro di notte. Non sono mancate, naturalmente, le minacce. Tra tutte: "Farete la fine di quelli di Erba".


Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/cronaca/insulti-razzisti-vicini-ascoli.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/TorinoToday

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO