domenica 23 luglio 2017

AUTOVELOX-CONSIDERAZIONI DI GIOVANNI DOTTI ....e mie



Magari venisse una normativa univoca per tutto il territorio nazionale, perché oggi viaggiare su strade nazionali anziché sulle autostrade è diventato un incubo anche per gli automobilisti più accorti e prudenti, come penso di essere (non faccio incidenti da oltre 30 anni), in quanto certe strade sono disseminate di multanova spesso poco visibili posizionati dai Co muni o da Polizie Provinciali in tratti per nulla pericolosi solo per fregate l'automobilista non del posto che per disgrazia si trova a passare. Ora ad es. evito la statale Alessandria Sud - Acqui e continuo l'Autostrada per Genova-Voltri per non incorrere nel famigerato multavelox in comune di Cassine, posizionato dalla Polizia Provinciale di AL. in un punto che sfido chiunque a individuare (io ho già preso due multe, di diverso importo, ed anche un mio amico ne ha preso un paio). Peggio anche per l'economia locale di tutta la Val Bormida che langue da tempo ed ora anche del mancato turismo di passaggio. Meglio per i Giudici di Pace che vedono aumentare il loro lavoro. Se è questo che si vuole ..... Per non parlare degli autovelox cosparsi in più punti sulla Vergiate- Besozzo, che dopo aver preso due multe solitamente evito (anche perché i cartelli dei limiti di velocità non son chiari), e quando la faccio vado alla velocità costante di 50 km/h per non incorrere in multe.

PER LA VERGIATE BESOZZO ,( VA )gli autovelox sono tarati sui 90km/h dopo che il sottoscritto ha raccolto 1000 firme in 4 fine settimane al semaforo di Mercallo 7 anni fa col motto MENO AUTOVELOX PIU' ROTONDE - Al semaforo di Corgeno di Vergiate c'era un autovelox tarato su 60 Km/h che aveva regalato al comune 5300 multe in tre mesi . Intervenne il prefetto dopo la raccolta firme . Purtroppo i comuni non hanno investito un euro in rotonde .
A loro interessa la sicurezza degli automobilisti mediante gli autovelox !

Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO